A2 F - Coppa Lombardia: Costa Masnaga fa il bis

18.09.2017 20:11 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 122 volte
Fonte: Ufficio Stampa Costa
Beatrice Del Pero (22 punti)
Beatrice Del Pero (22 punti)

Nel secondo e conclusivo weekend di Coppa Lombardia, la B&P Costa va un po´ in altalena come è tipico in questo momento della stagione, ma per fortuna gli alti sono meglio dei bassi e così si festeggia il primo successo della stagione replicando la passata stagione.

Sabato contro Carugate non è proprio la migliore delle partite. Un approccio pigro e poco convinto vale un primo tempo da solo 24 punti e la bellezza di 12 perse. Decisamente troppo per coach Pirola che deve pescare a piene mani dalla panchina per trovare delle risposte. A preoccupare lo staff è stata soprattutto la poca intensità nel seguire le regole difensive, ma il secondo tempo ha visto cambiare marcia. Sono andate meglio, soprattutto nel fare cose semplici e rispettare gli spazi in attacco. Il bicchiere alla fine è mezzo pieno anche e soprattutto per la crescita delle più piccole, che stanno crescendo con continuità diventando valide alternative nella rosa.

Carugate-Costa 52-73 (15-9, 12-15, 17-22, 8-27)

B&P Costa: Discacciati 2, Colognesi 2, Allevi 7, Longoni 8, Rulli 8, Delpero 12, Baldelli 16, Spinelli, Tibé, Mahlknecht 13. All. Pirola-Rossi

Nella finale di domenica l´inizio di gara è di tutt´altra musica, con una super Mahlknecht a trascinare la B&P su un importante 16-4, condito dalle triple di Del Pero e Longoni. Dopo 5´ arriva il time-out per la Tecmar Crema, mentre l´unico neo per coach Pirola sono i 2 falli di Rulli. Nel secondo periodo si fatica a trovare alternative in attacco e così sul 21-17 tocca alla B&P chiamare il time-out. Segna Longoni, ma le ospiti adesso fanno salire tutta l´aggressività difensiva collezionando recuperi e canestri in contropiede fino al 25-25 del 16´. Baldelli riporta in vantaggio, ma Capoferri pesca la tripla del sorpasso e così all´intervallo il risultato dice 29-33. Il secondo tempo comincia ancora con recupero e contropiede per Crema con Mandelli seguito dalla tripla di Parmesani. Lo scossone sembra dare una sveglia alle pantere che con Discacciati trovano la tripla del 32-38. Mahlknecht risponde a Parmesani mentre Del Pero restituisce la tripla a Mandelli e ora la partita si accende piacevolmente. Il recupero e contropiede di Del Pero e un´invenzione di Longoni danno il meno 2 prima del 44-47 del 30´.  Inizio quarto con sorpasso ad opera di Mahlknecht e Del Pero. L´equilibrio regna sovrano, ma due brutte palle perse consecutive regalano a Cerri un importante 52-54 a 5´ dal termine. Costa soffre un po´ nella metà campo offensiva, ma ancora una torrida Del Pero la leva dalla carestia con la tripla del 55 pari. A 90´´ dalla sirena Caccialanza in penetrazione ci prova, ma poi Baldelli mette il jumper, Del Pero recupera in difesa e Rulli sbocca la sua partita mettendo il fondamentale canestro del 59-57 a 30´´. Più 4 con i tiri liberi e difesa, prima della tripla di Caccialanza a 8´´. Del Pero è glaciale in lunetta e così la seconda Coppa Lombardia consecutiva resta a Costa Masnago.

Costa - Tec-Mar Crema 63 - 60 (20-11; 9-22; 15-14; 19-13)

B&P Costa: Discacciati 3, Colognesi, Allevi, Longoni 9, Rulli 3, Del Pero 22, Baldelli 9, Spinelli, Tibé, Mahlknecht 17. All. Pirola-Rossi

TECMAR Crema: Visigali, Togliani 7, Mandelli 5, Capoferri 13, Caccialanza 11, Parmesan 17, Cerri 7, Donzelli NE, Rossi, Rizzi. All. Sguaizer