A2 F - Civitanova, sfida difficile in casa del RR Retail Galli Bk S.G.Valdarno

22.12.2017 16:09 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 87 volte
A2 F - Civitanova, sfida difficile in casa del RR Retail Galli Bk S.G.Valdarno

 

L'Infa Feba Civitanova Marche a caccia del quarto successo consecutivo. Le momò sono reduci dalla vittoria contro Alghero che ha segnato il tris di vittorie in serie: un tre su tre importante che ha rilanciato le biancoblu in classifica, attese da una sfida difficile che chiuderà questo 2017. Infatti le ragazze di coach Alberto Matassini vanno nella tana del RR Retail Galli Bk S.G.Valdarno, una tra le prime della classe. Attualmente la compagine di coach William Orlando è seconda a 20 punti, staccata di due lunghezze dalla capolista Empoli. Finora sono solo due gli stop collezionati dalle toscane, a fronte di 10 vittorie, e vantano il miglior attacco del girone, 964 punti realizzati, anche se concedono qualcosa in difesa. La neopromossa in estate ha allestito un roster ambizioso e rinnovato: la giocatrice più rappresentativa è senza dubbio la tiratrice Federica Iannucci, ex di turno, che viaggia come sempre su medie realizzative importanti. In cabina di regia c'è Sara Innocenti, vista nella passata stagione tra le fila di Stabia, mentre sotto le plance agiscono le pivot Silvia Sarni, con trascorsi in A1, e Mounia El Habbab. Da segnalare anche la marchigiana doc Maria Chiara Ortolani. Un roster di tutto rispetto che è tutt'ora imbattuto in casa: tuttavia le ragazze di coach Alberto Matassini sono in un buon momento di forma e contro Palermo sono riuscite a conquistare i primi punti contro una "prima della classe". Un'iniezione di fiducia importante che si aggiunge comunque alle ottime prestazioni sfoderate contro Empoli e Bologna. Sicuramente servirà la migliore Feba per portare a casa i due punti ma le ragazze biancoblu hanno voglia di continuare a stupire. Fischio d'inizio sabato 23 dicembre alle ore 21.00 al Pala Galli di San Giovanni Valdarno. Dirigono l'incontro Vladislav Doronin di Perugia e Marco Guarino di Campobasso