A2 F - Christina Gaskin con la maglia dell'Infa Feba Civitanova Marche

06.07.2018 14:17 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 216 volte
A2 F - Christina Gaskin con la maglia dell'Infa Feba Civitanova Marche

Ancora attiva l'Infa Feba Civitanova Marche sul mercato. Dopo gli innesti di Maria Chiara Ortolani e Ada de Pasquale, la società biancoblu mette a segno un colpo di mercato molto interessante, tesserando il pivot inglese Christina Gaskin. Cestista classe '93 di 188 cm, Christina ha un importante curriculum alle spalle oltre ad avere qualità rilevanti. Nata nell'Essex, in Inghilterra, la nuova momò è un prodotto del club EBL Southend Swifts, di cui è stata anche capitana fino al 2011, e da ragazzina ha avuto modo di fare esperienze nelle nazionali giovanili inglesi, partendo a 14 anni con la rappresentativa Under 16 per poi arrivare all'Under 18. Christina ha partecipato al programma Barking Abbey Academy prima di guadagnare una borsa di studio alla Fordham University di Philadelphia nel 2011. Ha iniziato 29 delle 30 partite della squadra nella sua stagione da matricola, con una media di 5,1 punti a partita, ed è stata nominata come la Rookie of the Week della Atlantic-10 Conference. L'esperienza americana è durata fino al 2017, poi Christina è tornata in Inghilterra nel BA London Lions in WBBL, la massima serie inglese, dove ha chiuso l'annata con medie importanti: 9.6 punti a partita, 7.7 rimbalzi su 30 minuti di gioco e con percentuali al tiro rilevanti. Infatti il nuovo centro biancoblu è un centro dinamico che si sposa bene con il gioco che sta impostando coach Nicola Scalabroni. In difesa è un'ottima stoppatrice e rimbalzista ed ha una buona mobilità laterale che le permette di difendere molto bene sulle situazioni di pick&roll, mentre in attacco può giocare indistintamente dentro e fuori dall'area con la stessa efficienza. Infatti sa come prendere posizione dentro il pitturato ed ha degli ottimi fondamentali offensivi uniti ad un buon tiro dalla distanza, anche fuori dall'arco dei 6.25. Una nuova momò che saprà sicuramente dire la sua anche nel campionato italiano.