A2 F - Castelnuovo, un sesto posto difficile

Pozzi: «Quasi certamente ci toccherà Empoli, ce la giocheremo»
06.04.2017 10:31 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 100 volte
Fonte: La Provincia Pavese
A2 F - Castelnuovo, un sesto posto difficile

Mancano due giornate alla fine della stagione regolare della serie A2 femminile. L’Eco Program Castelnuovo Scrivia, reduce dalla sconfitta dello scorso fine settimana sul parquet del Cus Cagliari, vede ridotte le speranze di scavalcare Costa Masnaga, dunque migliorare la sua posizione sulla griglia playoff. Comunque l’attuale settimo posto non è certamente da disprezzare, dopo che l’anno scorso le Giraffe riuscirono a salvarsi solo ai playout. «Onestamente il sesto posto non era così vicino – spiega coach Fabio Pozzi – essendo in svantaggio nello scontro diretto con Costa Masnaga, che ci sopravanza di due punti. L’idea non era così forte, anche perché abbiamo dovuto fare i conti con diversi acciacchi. Certamente la partita di Cagliari era alla nostra portata, ma poi abbiamo Milano e Geas nelle ultime due partite, due avversarie molto toste. E’ anche vero che le motivazioni non erano molte, mentre le isolane avevano assolutamente bisogno di questi due punti in chiave salvezza e può capitare che a spuntarla sia la squadra più vogliosa di smuovere la classifica». 

Castelnuovo ha dovuto fare i conti con un’infermeria sempre affollata: «Verso la fine della stagione – continua Pozzi – quelle che hanno tirato la carretta dall’inizio fanno fatica, devono raschiare il fondo del barile per trovare le forze. Già all’inizio della stagione, avevamo il sospetto di essere leggermente corte. Poi si è fatta male Algeri, quindi Porro, Gabba che si è rotta il naso, l’americana Gross che va gestita, perché se si sforza troppo va in difficoltà». In caso di arrivo al settimo posto il Bcc pescherebbe la seconda: «Al 90 per cento sarà Empoli – conclude Pozzi – ce la giocheremo. Nelle due partite giocate con loro ci siamo difesi bene: in casa avevamo vinto, mentre in trasferta eravamo senza D’Amico, Gross ha giocato pochissimo, però siamo rimasti in partita per lunghi tratti. Empoli è un’ottima squadra, lunga, profonda. Tenteremo di fare il nostro». 
Intanto sabato al PalaCamagna di Tortona (palla a due ore 18) l’ultimo impegno casalingo di regular season contro il Ponte casa d’aste Milano. (f.scab.)