A2 F - Alpo vs Geas, scontro di alta classifica

22.12.2017 05:38 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 111 volte
A2 F - Alpo vs Geas, scontro di alta classifica

Al Palazzetto comunale di Villafranca di Verona, sabato (18.00) la capolista Geas incontrerà Alpo Villafranca, che insegue a 4 lunghezze e ha una striscia aperta di 8 vittorie. Le rossonere non potranno ancora presentarsi con la squadra al completo: la giovane Ilaria Panzera sarà indisponibile fino a gennaio a causa di una ricaduta del problema alla caviglia accusato tre settimane fa.

Sesto, fin qui imbattuta dopo 12 partite, ha la miglior difesa (595 punti subìti) e il secondo miglior attacco (819 punti realizzati), oltre ad aver già conseguito aritmeticamente la qualificazione alla Coppa Italia. Beatrice Barberis sta percorrendo il campionato con la media punti più alta per una giocatrice italiana nel girone Nord: 18,7 (meglio di lei solo i 19,8 punti della bosniaca Melisa Brcaninovic di Vicenza); Giulia Arturi conduce la classifica degli assist con 4,5, mentre Veronica Schieppati è la quarta miglior rimbalzista del girone (9,5).

Le venete, attualmente con un record di dieci vittorie e due sconfitte (contro Costa Masnaga e Vicenza), hanno la terza miglior difesa del girone e il quarto miglior attacco. Durante l’estate hanno perso la bosniaca Dzinic, ma hanno aggiunto due importanti pedine provenienti dalla massima serie: l’ala del 1988 Arianna Zampieri, reduce da un’ultima stagione con Broni, e l’ala/pivot classe ’93 Veronica Dell’Olio, ex Umbertide. Da Carugate si è aggiunta anche l’ala/pivot del ’95 Marta Scarsi e da Ferrara la guardia/ala del ’94 Elena Giovanna Ramò. Tra le ragazze di coach Nicola Soave stanno spiccando Zampieri con 13 punti e 13,5 di valutazione media, Dell’Olio (9,5 punti e 5 rimbalzi), la play classe ’96 Sofia Vespignani con 6,7 punti e 4 assist (terza nel girone in quest’ultima voce), Ramò con 11 punti e Scarsi con 6,5 punti e 6,1 rimbalzi. Quasi tutte le venete hanno avuto importanti esperienze nelle nazionali giovanili.

 

COACH ZANOTTI – “Alpo è una squadra molto ambiziosa, destinata a dire la sua ai piani alti della classifica fino alla fine. Il loro roster è uno dei più completi e profondi del girone: sono ben coperte in ogni ruolo, tanto da non aver bisogno di terminali offensivi predominanti: forse in fase realizzativa le più pericolose sono Zampieri e Ramò, ma non potremo permetterci di sottovalutare nessuno. La nostra difesa dovrà essere concentrata al massimo per non conceder loro rimbalzi offensivi e conseguenti secondi possessi. Altro obiettivo: non regalare palloni per non subire le loro transizioni o i loro contropiedi. L’emergenza infortuni ci condiziona ancora: Panzera sarà out fino a dopo la pausa invernale. Siamo molto soddisfatte della qualificazione anticipata alla Coppa Italia, è un risultato importante, ma per ora non è una priorità nei nostri pensieri. La testa al momento è tutta al campionato: ci aspettano tre gare fondamentali prima della fine del girone d’andata. Le trasferte contro le immediate inseguitrici Alpo e Costa Masnaga saranno cruciali per gli equilibri in classifica”.