A2 F - Alpo Basket in finale: superata Castelnuovo Scrivia

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 146 volte
A2 F - Alpo Basket in finale: superata Castelnuovo Scrivia

L’Ecodent Point Alpo raggiunge il punto più alto della propria storia qualificandosi per la finale play off del Girone Nord: la grande vittoria ottenuta nella “gara secca” con Castelnuovo Scrivia (59-57) consente così alle biancoblù di accedere alla finale in programma sabato o domenica contro la vincente di Costa Masnaga-Crema. E’ stata una bella serata quella vissuta al Palazzetto dello Sport di Villafranca: l’Alpo Basket, priva dell'infortunata Cabrini, ha portato a casa con merito il successo al termine di una gara prima vinta, poi quasi persa e infine vinta in extremis con un canestro di Elisa Mancinelli a 3 secondi dalla sirena. Una vittoria storica e di squadra, soprattutto, contro un’avversaria che, al contrario, è stata sostenuta da una sola giocatrice: Madonna, in stato di grazia (28 punti sui 57 di squadra), mentre le sue compagne sono state poca cosa. L’Eco Program ha difeso a zona per 40 minuti e, come detto, il successo è andato meritatamente alle veronesi che completano così un 3 su 3 stagionale su Castelnuovo Scrivia.

Primo quarto equilibrato, sull’8-9 Castelnuovo prova a scappare con Madonna, Corradini e Vitari (8-16), Mancinelli sigla 5 punti consecutivi per il 13-19 e Rosso si fa sanzionare fallo antisportivo (seguito da un altro antisportivo, stavolta non fischiato, di Madonna). Arriva così la parità con il cesto di Zampieri (19-19), prima della tripla di Madonna e dei liberi di Scarsi che chiudono il primo quarto (21-22). Nel secondo periodo c’è solo una squadra in campo, quella di casa, che mette a segno 19 punti contro i 6 delle piemontesi: per Castelnuovo piove sul bagnato, Algeri si fa fischiare fallo tecnico e le biancoblù arrivano in doppia cifra di vantaggio (35-25). La squadra di coach Soave domina al rimbalzo e la tripla di Vespignani chiude la frazione sul 40-28.

Nel terzo quarto l’Alpo raggiunge il massimo vantaggio della serata (42-28) e la contesa sembra non avere più storia, ma non sarà così: le “giraffe” piazzano un break di 0-11 (42-39) e la gara è riaperta. Stavolta sono le biancoblù a non trovare più la via del canestro (4 punti segnati nell’intero terzo quarto) e l’Eco Program ne approfitta per operare il sorpasso con Rosso (44-45). Katshitshi dalla lunetta chiude il tempo (44-47), Zanella in apertura di quarto periodo pareggia con una tripla (47-47), ma le veronesi faticano contro la zona e commettono due infrazioni di 24 secondi. La tripla di Scarsi e il canestro di Mancinelli riportano avanti l’Alpo (52-50), poi si procede punto a punto (triple di Ljubenovic e Mancinelli): sul 55-55 Madonna segna il +2 ospite, prima dell’uscita per raggiunto limite di penalità di una fallosissima Katshitshi (55-57). Zampieri pareggia dalla linea del tiro libero (57-57), poi non segna più nessuno sino al già citato canestro da sotto di Mancinelli a 3 secondi dal gong. Dopo il time-out, il tiro da tre di Rosso viene stoppato da Ramò e può così iniziare la festa biancoblù.