A2 F - Alpo Basket ferma la corsa della capolista Geas

25.12.2017 07:30 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 169 volte
A2 F - Alpo Basket ferma la corsa della capolista Geas

L’Ecodent Point Alpo dà una scossa al campionato e sconfigge l’imbattuta capolista Geas Sesto San Giovanni (51-39). Forza mentale e difesa, queste le due armi con cui le biancoblù hanno confezionato il “colpaccio”: tenere a 39 punti la corazzata del girone rappresenta un numero che parla da solo. È stata una serata storica per l’Alpo Basket che, con la nona vittoria di fila, può iniziare a sognare. Le final four di Coppa Italia sono ad un passo e il pubblico di Villafranca, stasera davvero numeroso, ha festeggiato a lungo forse il più prestigioso successo della storia dell'Alpo. Il Geas ha totalizzato 27 di valutazione di squadra e non ha raggiunto la doppia cifra di punti segnati nè nel terzo, nè nel quarto periodo (17 punti realizzati dopo l'intervallo), tirando con il 22% dal campo (14/63), contro il 30% veronese (17/56).

Per gli esteti non è stata una partita bellissima: basso punteggio, tanta tensione, super difese e match che ha stentato a decollare. Si inizia con un 5-0 interno e con Sesto che mette a segno i primi punti dopo quasi 4 minuti: si segna con il contagocce, le ospiti mettono il naso avanti sul 6-7 con il cesto di Ercoli e il periodo si chiude sul 12-10 con la realizzazione di Scarsi. Mini allungo biancoblù in apertura di secondo quarto (16-10), le milanesi si riportano sotto con Gambarini (16-14), la tripla di capitan Zanella dà respiro alla squadra di Nicola Soave che fatica a far canestro in questa frazione (soltanto 9 punti messi a segno). Per le rossonere vanno a segno Barberis, Schieppati e Gamberini per il 21-22 di fine tempo in cui entrambe le difese si fanno sentire (diverse infrazioni di 24 secondi da una parte e dall'altra).

Terzo quarto sempre punto a punto, il Geas rimane al comando sino al 23-24 quando coach Zanotti comanda la zona che viene bucata dalla tripla di Ramò (32-25). Le padrone di casa riescono a raggiungere la doppia cifra di vantaggio (35-25), dopo il fallo tecnico fischiato ad una disastrosa Galbiati (-11 di valutazione per lei stasera). Le triple di Barberis e Zagni tengono in partita la capolista che chiude il periodo a -4 (35-31). Ancora Zagni riporta sotto le ospiti in apertura di quarto periodo (35-33), Toffali non capitalizza dalla lunetta (1/4) e Ercoli riporta al minimo svantaggio la sua squadra (38-37). Gambarini rovina tutto facendosi fischiare antisportivo, ma a due minuti e mezzo dalla fine le ospiti sono ancora a -1 (40-39 con i liberi di Barberis). Saranno gli ultimi punti messi a segno dal Geas perché, da lì in avanti, il parziale veronese sarà di 11-0 innescato dalle triple irreali di Zampieri e del match winner Mancinelli (di questi 11 punti, 7 portano la sua firma). Ma sarebbe ingeneroso non citare una fantastica Vespignani in difesa, una stoica Dell'Olio sotto le plance, una super Zampieri da doppia doppia (11+10), una Ramò tutta sostanza, una Zanella tutto cuore, il coraggio di Scarsi e la verve di Toffali: siete state grandi, ragazze!