A2 F - A Bolzano Selargius rimedia l'ottava sconfitta consecutiva

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 105 volte
A2 F - A Bolzano Selargius rimedia l'ottava sconfitta consecutiva

Continua a essere stregato il 2018 del San Salvatore Selargius, che a Bolzano rimedia l’ottava sconfitta consecutiva. Al PalaMazzali finisce 62-57 in favore dell’Alperia Itas Bolzano, abile ad avere la meglio dopo un finale di partita incerto. Nelle fila della formazione giallonera non bastano i 16 punti a testa fatti registrare da Gagliano e Laccorte (4/4 da tre punti nel secondo quarto).

 

LA GARA – Dopo un avvio di gara caratterizzato dall’equilibrio e dai continui sorpassi in testa al punteggio, le altoatesine provano ad accelerare a ridosso della prima sirena grazie ai canestri realizzati da Villarini e Servillo che fissano il parziale sul 21-15 al 10’. Nel secondo periodo le ragazze di Staico partono con piglio deciso e in un amen si portano avanti con una Laccorte in gran ritrmo dall’arco dei 6,75 (tre bombe consecutive per il 23-29 Selargius). Bolzano si tiene in linea di galleggiamento con Servillo, ma Laccorte è infuocata e mette a segno il canestro che permette al San Salvatore di andare alla pausa lunga sopra di 4 lunghezze sul 28-32.

 

Al rientro in campo sono ancora le giallonere a lasciarsi preferire (canestro di Gagliano per il +8, 28-36). Con un break firmato Matic e Fall, però, Bolzano prima impatta e poi passa avanti sul 40-38. L’inerzia passa dunque nelle mani delle biancorosse, capaci di spingersi fino al +7 al 30’ (50-43). Nell’ultimo periodo il San Salvatore cerca di ricucire e si avvicina fino al -3 con i due liberi trasformati da Rondinelli. Cela, però, fredda immediatamente gli entusiasmi selargini con un canestro dalla lunga distanza (57-49). Ma non è finita: sul +8 in favore di Bolzano, il tecnico di casa Travaglini viene sanzionato con un fallo tecnico. Il San Salvatore capitalizza al meglio con la tripla di Gagliano e si porta sul -4. Le altoatesine sembrano smarrire improvvisamente le loro certezze, mentre le giallonere ritrovano verve e con Arioli mettono il fiato sul collo delle avversarie (57-56). Gagliano, successivamente, impatta dalla lunetta, e a 2’20’’ va in scena un mini supplementare. Qui, però, l’Alperia Itas dimostra maggior freddezza: prima Cela mette il tiro da tre punti, poi Matic allunga spegnendo definitivamente le speranze di rimonta del San Salvatore, che si arrende sul finale di 62-57.

Alperia Itas Bolzano-San Salvatore Selargius 62-57

Alperia Itas: Servillo 11, Fall 10, Matic 17, Villarini 16, Ribeiro da Silva 2, Giordano ne, Cela 6, Desaler, Pobitzer, Valoroso ne, Zangari ne, Ruocco ne. Allenatore: Travaglini

San Salvatore: Cordola 4, Mura 4, Arioli 6, Gagliano 16, Lussu 8, Melis ne, Pinna ne, Loddo ne, Laccorte 16, Rondinelli 3. Allenatore: Staico

Parziali: 21-15; 28-32; 50-43

Arbitri: Lucia Barbagallo di Milano e Michel Bavera di Desio