A1 F - Vittoria sul velluto per la Famila Schio a Torino

08.01.2018 00:13 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 118 volte
Fonte: Vicenza Report
Laura Macchi (21 punti)
Laura Macchi (21 punti)

Successo, per 53-80, del Famila Wuber Schio contro la Fixi Piramis Torino, nel posticipo della quarta giornata di ritorno del massimo campionato di basket femminile. Al PalaRuffini le piemontesi hanno tenuto il passo delle arancioni per circa un quarto: ben presto, però, le ospiti sono salite in cattedra ed hanno scavato ben presto un solco profondo, che ha consentito loro di mettere il risultato in cassaforte con largo anticipo. Torino ha ritrovato Tikvic, ma ha dovuto fare a meno di Gill, mentre coach Vicent ha tenuto a riposo Zandalasini per un problema muscolare.

Dopo il 3-0 di Schio, firmato da Dotto e Miyem, la Fixi, a bersaglio con Milazzo e Tikvic, ribalta il risultato, 5-3. La lunga croata, al suo rientro in campo dopo un mese di stop per infortunio (commozione cerebrale in seguito ad uno scontro di gioco), sigla il massimo vantaggio delle pantere, 7-4. Yacoubou, con l’aiuto di Anderson e Miyem, confeziona un break di 8-2, che vale il +3, 9-12, ma Torino c’è e rimette la testa avanti, 13-12. Negli ultimi tre minuti di gioco, però, in campo domina l’arancione. Macchi è incontenibile: segna, ruba palloni e dispensa assist ed ecco servito il +10 di fine quarto, 13-23.

Yacoubou è la protagonista dei primi cinque minuti della seconda frazione. Con due giochi da tre e un giro sul perno, la lunga francese è l’autrice di tutti i punti del Famila, che tocca il +13, 18-31. Tikvic accorcia, 20-31, ma Schio viaggia a pieno regime e schizza a +22, 20-42. Un margine che le biancostellate riescono a ritoccare prima della seconda sirena, ma che rimane comunque consistente, 25-44.

Nella ripresa il Famila prosegue la sua corsa, trovando facili conclusioni complice una difesa troppo morbida delle avversarie, 30-56. E’ proprio questo atteggiamento rinunciatario delle sue ragazze, che spinge coach Riga al timeout. Al ritorno sul parquet, le pantere giocano con più convinzione e recuperano terreno, 37-56. Le arancioni non si fanno sorprendere da questo buon momento delle padrone di casa: al trentesimo, infatti, Schio ha ripristinato le distanze, 37-64.

L’ultimo atto della contesa regala poche emozioni. Nonostante l’ampio margine, le scledensi non abbassano i ritmi e raggiungono le trenta lunghezze di vantaggio 48-78. Solo nelle ultime battute del match rallentano un po’, cosa che permette a Marangoni e Brunner di ritagliarsi gli spazi per andare a canestro e chiudere il match sul 53-80.

Torino: Pertile 8, Tikvic 14, Conte ne, Verona 2, Milazzo 7, Quarta 2, Trucco, Marangoni 4, Bocchetti 3, Salvini, Brunner 13,

Schio: Yacoubou 13, Gatti, Miyem 12, Tagliamento 4, Anderson 13, Masciadri 6, Zandalasini ne, Ngo Ndjock 8, Dotto 3, Macchi 21

Ilaria Martini