A1 F - Venezia vs Napoli oggi al Taliercio (ore 17.15)

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 92 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
A1 F - Venezia vs Napoli oggi al Taliercio (ore 17.15)

A sole 72 ore dall’impresa di Mersin e dall’entusiasmante vittoria conseguita nel primo turno dei Quarti di Finale di Eurocup Women, le lagunari esordiranno nel cosiddetto “Round of Challenges” affrontando l’ostica formazione napoletana.
Le ragazze di coach Nino Molino, classificatesi al terzo posto al termine della Regular Season a pari merito con Ragusa, ma declassate in quarta posizione in virtù dei confronti diretti con le iblee, hanno avuto curiosamente un cammino pressoché “parallelo” nel corso del girone d’andata e in quello di ritorno. Superato l’ostacolo San Martino di Lupari in entrambe le gare, le partenopee hanno infatti portato a casa due soli punti sui 10 disponibili nei cinque incontri successivi. Conclusa la serie di risultati negativi, hanno quindi inanellato quattro vittorie consecutive guadagnando posizioni su posizioni, attestandosi a quota 22 e sorpassando sul filo di lana le Campionesse d’Italia di Lucca.
Il cammino delle partenopee, collocate dagli addetti ai lavori tra le favorite ad inizio campionato, è stato peraltro complicato da una serie di situazioni avvenute in corso d’opera e che hanno visto la slovacca Hruscakova trasferirsi ad inizio dicembre alla corte del Famila Schio per “far posto” al talento USA Stefanie Dolson. Quest’ultima, dopo nove partite, peraltro disputate su ottimi livelli con 17,7 punti e oltre 7 rimbalzi di media, ha deciso di risolvere il rapporto contrattuale in essere, rientrando anticipatamente negli States e obbligando la dirigenza campana a rituffarsi nel mercato d’oltreoceano.
A lasciarsi lusingare dal progetto Dike, è stata così Kelsey Renee Bone, centro di 193 centimetri dal ricco palmares che, dopo aver mostrato ottimi “numeri” negli studi collegiali in Texas, ha iniziato la propria carriera in WNBA dove ha sinora giocato 170 partite collezionando 10 punti e 6 rimbalzi a gara. Inserita nel 2013 nell’ All-Rookie Team, ha disputato nel 2015 l’All Star Game e, nello stesso anno, si è vista riconoscere il titolo di Most Improved Player.
Giocatrice dal fisico imponente, visti i suoi quasi 100 chili di muscoli, è dotata di piedi straordinariamente veloci che le consentono di muoversi rapidamente nel pitturato eludendo la marcatrice diretta. Nel 2014 e nel 2015 ha calcato i parquet europei indossando la casacca del Galatasaray con il quale ha disputato anche l’Euroleague.
Nei due incontri già disputati in questa stagione, l’Umana ha conseguito altrettanti successi sulle campane, il primo, particolarmente entusiasmante vista l’assenza di Walker e Williams, mettendo in mostra oltre alla “solita” Ruzickova, il terzetto italiano composto da Carangelo, Bestagno e De Pretto, tutte in doppia cifra, il secondo, giocato all’insegna del perfetto equilibrio per metà gara, risolto nei secondi 20’ grazie ad una notevole prova di squadra.
Come esperienza insegna, ogni match porta con sé una propria storia e, pertanto, va interpretato con la massima umiltà e senza alcun condizionamento. Napoli scenderà al Taliercio per fare bottino pieno, forte di un’imbattibilità che dura da quattro partite e sperando in un passo falso di Ragusa che consentirebbe di guadagnare un’ulteriore posizione. Le orogranata, che nelle prossime giornate dovranno confrontarsi con Schio, Ragusa e Battipaglia, lotteranno invece per rafforzare il loro secondo posto in vista degli oramai prossimi play off e confidano nel “Reyer Day” per esibirsi di fronte ad una ancor più appassionata cornice di pubblico.
(s.v.)