A1 F - Techedge Broni verso i primi verdetti

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 80 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Madu ancora assente
Madu ancora assente

La terzultima giornata del campionato di serie A1 femminile sarà importantissima per la classifica. Le cinque sfide in programma oggi alle ore 18 (Lucca-Schio rinviata al 22 marzo per l’impegno delle venete in Eurolega) potrebbero essere decisive per le sorti della stagione. Se San Martino e Venezia si giocano la terza piazza, Napoli e Ragusa la quinta, è soprattutto la zona "calda" a presentare tre sfide delicatissime: Vigarano ospita Torino, entrambe a quota 10 punti, la Techedge Broni (pure lei a 10) fa visita ad Umbertide, che con 16 punti è fuori pericolo, infine Battipaglia (penultima con 6 punti) riceve il fanalino di coda La Spezia (4). Insomma la giornata potrebbe già emettere delle sentenze o dare delle indicazioni in vista delle ultime due giornate in calendario. Al termine della stagione regolare, le ultime due giocheranno il play out per non retrocede, le altre saranno ammesse ai playoff scudetto. La formazione oltrepadana dovrà fare a meno di Ndidi Madu, ancora bloccata da un problema all’occhio, in seguito ad una pallonata rimediata in allenamento. Mentre Bonvecchio (sciatalgia) e Zampieri (mal di schiena) sono sempre a mezzo servizio, anche se disponibili. Un calvario per coach Roberto Sacchi, che nelle sere scorse ha organizzato un test amichevole contro Castelnuovo Scrivia (serie A2): non sono stati tenuti i punti, ma è stata una classica sgambata, utile per provare degli schemi 5 contro 5. «E’ una giornata molto importante – dice il direttore generale Gianluca Caraffini – Forse l’unica partita in cui entrambe non hanno fame di punti è la nostra, perché Umbertide è già certa della sua posizione. Tuttavia giocando in casa lotterà fino alla fine». «Noi con due punti saremmo sicuramente a posto – continua – si tratta di cercare di farli. La sconfitta dell’andata (quando Broni fu superata da un canestro all’ultimo secondo, ndr) brucia come le altre. Poi ci siamo riscattati in coppa Italia. Bisogna solo fare due punti, per centrare l’obiettivo salvezza. Abbiamo ancora due possibilità per sfatare il tabù trasferta. E’ un campo dove abbiamo vinto in coppa Italia, sarebbe un’occasione per chiudere i conti. Speriamo». L’infermeria rimane un problema: «Continuiamo ad avere difficoltà – aggiunge Caraffini – Madu sicuramente non sarà disponibile per la partita. Abbiamo organizzato l’amichevole con Castelnuovo proprio per provare a giocare una partita e vedere gli schemi perché il vero problema è che in settimana coach Sacchi non riesce a mettere in piedi un 5 contro 5». La partita di Umbertide sarà diretta da Andrea Longobucco di Ciampino (Roma), Angelo Valerio Bramante di San Martino Buon Albergo (Verona) e Claudia Ferrara di Napoli. I tifosi al seguito raggiungeranno l’Umbria con mezzi propri.

Franco Scabrosetti