A1 F - Semifinale scudetto: Ragusa porta Venezia a Gara5

29.04.2018 00:06 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 175 volte
Fonte: Corriere di Ragusa
Kuster decisiva
Kuster decisiva

Peccato per gli assenti (e sono stati in tanti, troppi per un appuntamento così decisivo). E’ stata una partita palpitante, combattuta, sempre sul filo del rasoio, decisa nei secondi finali come peraltro erano state gara 2 e 3. La Passalacqua ristabilisce la parità nella sere delle semifinali scudetto e va alla partita decisiva al PalaTaliercio. Al PalaMinardi le biancoverdi volevano il riscatto e fare un regalo ai propri tifosi e ci sono riusciti. Tanti applausi e tante speranze all’annuncio che Jessica Kuster sarebbe stata in campo. L’americana non ha deluso, anzi ha dato il suo apporto decisivo con i suoi 14 punti, quelli che erano mancati in gara 3. Insieme ad Hamby (foto), migliore realizzatrice ragusana con 16 punti, e grazie alla difesa strenua di Ndour che ha cantato e portato la croce in campo la Passalacqua ha avuto ragione di un avversario tosto. 

Riquna Williams non ha sentito i fischi che l’hanno accompagnata, ha lottato da par suo e realizzato ben 18 punti di cui un tiro da 3 da quasi metà campo da antologia del basket. L’americana ha sbagliato a pochi secondi dalla fine il tiro che avrebbe dato la parità alle orogranata dopo che Agnese Soli con grande freddezza ha realizzato i suoi 2 tiri liberi ed assicurato il vantaggio a Ragusa. Gara 4 è stata ancora una volta all’insegna dell’equilibrio, rotto nel terzo tempino da Venezia che ha accumulato il massimo vantaggio con un + 8 che aveva fatto temere il peggio per le biancoverdi. Poi la reazione con Hamby e Kuster che riportano sotto le aquile fino al vantaggio finale. Tra due giorni si gioca ancora, decideranno i nervi e soprattutto la condizione fisica ma comunque vada, brava Passalacqua.

Passalacqua Ragusa-Reyer Venezia: 61-58 (15-14, 29-28, 40-48)

Passalacqua Ragusa: Consolini 3, Soli 6, Hamby 16, Kuster 14, Ndour 9; Gorini 1, Spreafico 3, Formica 9

Reyer Venezia: Carangelo 7, Williams 18, De Pretto 11, Ruzickova 8, Little 6; Micovic 1, Bestagno 2, Kacerik, Dotto 5