A1 F - Schio vince a Ragusa e si riporta in vantaggio 2-1

Passalacqua in affanno perde gara 3, Schio recupera con la forza e l´esperienza. Ancora in campo lunedì
23.04.2017 00:26 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 133 volte
Fonte: Corriere di Ragusa
Consolini (21 punti)
Consolini (21 punti)

Schio si prende gara 3 e ritorna in vantaggio su Ragusa. E’ stata una partita vibrante, molto fisica, tirata al massimo almemo per i primi tre quarti. La Passalacqua non è riuscita a ripetere la bella prestazione di mercoledì scorso al PalaRomare e Schio ha imposto la forza del suo roster ma anche la fisicità e la tecnica che caratterizzano da anni questa squadra. Se ci mettiamo anche una conduzione arbitrale che ha concesso un gioco al limite del regolamento in alcune fasi a tutto danno di un quintetto più leggero come quello biancoverde si capisce perché tra le due squadre il divario sia stato di +14 per le scledensi. Le orange (stasera in nero) sono partite subito bene con Isabelle Yacoubou in grande spolvero pronta ad ingaggiare duelli ora con Larkins ora con Ndour. La francese ha avuto la meglio soprattutto all’inizio quando era fresca ed ha poi gestito le forze. Schio ha imposto ritmo e continuità al suo gioco sbagliando poco dalla distanza e soprattutto ai tiri liberi. Musica diversa per Ragusa che ha concesso tante palle perse in fase di attacco e ha commesso errori imperdonabili al tiro anche in condizioni favorevoli. Schio ne ha subito approfittato e nel secondo quarto ha piazzato ben tre ripartenze con palla lunga per la giocatrice libera con Ragusa ancora tutta in fase di attacco. Le scledensi sono state brave in difesa a chiudere la linea dei passaggi costringendo al tiro in condizioni precarie le bianconverdi e obbligandole a girare palla senza costrutto. Ragusa avrebbe dovuto giocare più in velocità per aggirare la munita difesa ospite ma non è stata capace neanche quando Schio nell’ultimo quarto ha mollato la presa per evidente calo fisico. Si ritorna in campo lunedì e la Passalacqua deve subito ricaricare le batterie e trovare un modo diverso di stare in campo. Non è facile ma le biaconverdi hanno dimostrato già di saperlo fare.

Al PalaMinardi c’è aria di festa, tifosi caricatissimi, striscioni e cori ma chi si aspettava il pienone è deluso. Dopo l’inno nazionale e il minuto di silenzio osservato per la morte del ciclista Michele Scarponi si parte con Schio che impone subito la velocità della sua azione. Dopo il beneaugurante primo canestro della serata con Ndour, Schio nel giro di 3’ va sul 8-14. Larkins e Ndour riportano sotto le biancoverdi e a 3’ dalla fine Ragusa è a -1, 19-20 e PalaMinardi in fiamme. Peccato che Gorini perda due palloni di fila e consente alle ospiti di portarsi avanti 22-26. Si aspetta la reazione biancoverde ma sono le ospiti ad andare a canestro grazie agli errori di misura di Larkins, Formica e Bagnara. Schio arriva a +17, poi subisce i canestri di Consolini e Bagnara. Si chiude a +12 per le ospiti.

Terzo quarto ancora con Schio in cattedra. La partita si fa molto fisica e gli arbitri tollerano tra i fischi del pubblico. Ragusa segna poco o niente. In 3’ solo un canestro e Schio mantiene il vantaggio. Ndour stoppa Sottana ma per gli arbitri è fallo e si va 52-60. Difficile recupero. Ultimo quarto con Schio che amministra anche perché ha poca birra in corpo, Ragusa reagisce ma sbaglia l’inimmaginabile sotto canestro. Padrone di casa a -5 a 4’ dal termine ma Yacoubou trova una tripla e poi finisce il lavoro con un altro canestro. Partita ormai in mano a Schio, Ragusa le tenta tutte ma è troppo tardi. Ordinaria amministrazione negli ultimi 2’. La vittoria è di Schio ma le biancoverdi escono comunque tra gli applausi.

Passalacqua Ragusa-Famila Wuber Schio: 61-75 (22-26, 37-49,52-60)

Passalacqua Ragusa: Larkins 10, Consolini 21, Bagnara 3, Vanloo 8, Ndour 13; Gorini 3, Spreafico 3, Valerio, Formica

Famila Wuber Schio: Yacoubou 18, Martinez 4,Anderson 19, Zandalisini 11, Macchi 11; Bestagno, Gatti, Masciadri, Sottana 10, Ress 2