A1 F - Reyer Venezia sul velluto, superata Vigarano

06.03.2017 11:34 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 99 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
Favento (16 punti)
Favento (16 punti)

L’Umana Reyer ritrova la vittoria e il secondo posto in classifica al termine di una prova di grande intensità contro la Meccanica Nova Vigarano, che esce battuta 73-47 dal Taliercio.

Senza Dotto (a referto ma non utilizzabile per i postumi di un’influenza intestinale), coach Liberalotto parte con il tradizionale quintetto iniziale (Carangelo, Fontenette, Micovic, Walker e Ruzickova) e, dopo il 2-4 iniziale firmato da Carangelo e Crudo, le orogranata mettono decise le mani sulla partita, con una difesa intensa ma non fallosa e grande velocità offensiva. E’ soprattutto la capitana Carangelo la protagonista del 15-4 al 6’30”, ma tutte, compresa la giovane Cubaj, la prima ad uscire dalla panchina, danno il loro contributo e, in un finale di quarto in cui gli attacchi delle due squadre vanno a segno con più continuità, l’Umana Reyer mantiene così dieci punti di vantaggio (22-12).

La pressione difensiva contrassegna anche l’avvio di secondo periodo delle orogranata, con Vigarano che prova la zona, ma viene punita dalla precisione dall’arco di Favento (tre triple consecutive!) che consentono all’Umana Reyer di mantenere il vantaggio sempre attorno alla decina di punti. Orrange prova a tenere a galla la Meccanica Nova, ma il finale è nuovamente delle padrone di casa che, con ottime giocate difensive, danno un’accelerata, con Fontenette in gran spolvero, fino al massimo vantaggio (46-30) trovato sulla sirena con un sottomano da Carangelo dopo l’ennesimo recupero.

Vigarano si affida costantemente alla zona in avvio di ripresa, ma l’Umana Reyer la legge perfettamente, servendo con precisi assist (due Fontenette, uno ciascuna Walker e Carangelo) Ruzickova, che porta le orogranata sul 54-32 a metà periodo. Walker riscrive il massimo margine al 26’30” (58-35), con la reazione ospite che porta al -17 (62-45) all’ultimo intervallo.

A chiudere definitivamente i giochi sono una nuova tripla di Favento e un canestro di Ruzickova, che danno il 67-45 al 32′. Entrambe le panchine iniziano a dare spazio alle giocatrici più giovani, con un finale che vede in campo quintetti tutti italiani sia per le orogranata che per Vigarano e, nonostante i tentativi su entrambi i fronti, il punteggio si inchioda sul 73-47 di metà quarto, dopo altri quattro punti di Favento, miglior realizzatrice orogranata di giornata.

Umana Reyer Venezia – Meccanica Nova Vigarano 73-47

Parziali: 22-12; 46-30; 62-45

Umana Reyer: Micovic 4, Melchiori, Carangelo 13, Sandri, Cubaj 2, Ruzickova 14, Dotto ne, A. Togliani, Fontenette 12, Walker 12, Favento 16. All. Liberalotto.

Meccanica Nova: Ferraro, Littles 7, Rosier, Ciarciaglini ne, Tridello, Reggiani 2, Crudo 4, Cigliani 2, Vian 2, Aleksandravicius 12, Orrange 18. All. Andreoli.