A1 F - Ragusa trionfale batte ancora Schio e va a gara 5 per giocarsi lo scudetto

10.05.2018 22:18 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 302 volte
Fonte: Corriere di Ragusa
A1 F - Ragusa trionfale batte ancora Schio e va a gara 5 per giocarsi lo scudetto

Finisce in trionfo. Schio deve abbassare la testa per la seconda volta in tre giorni e l’assegnazione dello scudetto è rinviata a gara 5 in programma al PalaRomare domenica. E’ stata una serata da ricordare per i presenti sulle tribune del PalaMinardi. Coach Recupido chiude a chiave la difesa e libera Hamby. L’americana è la migliore in campo, realizza 22 punti, va ai rimbalzi, corre e recupera. Inarrestabile, e con lei Astou Ndour che con i suoi 21 punti supporta l’americana soprattutto in difesa dove Schio soffre l’assenza di Isabelle Yacoubou che non è neanche in panchina e non ci sono neppure Gatti e Ress. Miyem, pur con i suoi 16 punti, è acerba e soprattutto travolta dalla velocità di Ragusa. La difesa ragusana riesce ad imbrigliare le scledensi e le costringe al tiro da fuori o in condizioni complicate. Né Zandalisi né Macchi nè Anderson hanno la mano calda e sbagliano più del necessario. 

La partita si mette subito bene per la Passalacqua che va al +9 nel primo quarto grazie ad una partenza velocissima pur se Tagliamento apre la serie dei canestri, sono Hamby e Ndour a portare la squadra prima sul 17-10 quasi al 5’ ed è poi Gorini che fissa il 30-21. Secondo quarto con Schio che si scuote e recupera, il parziale è di 14-19 per le scledensi prima di andare al riposo lungo. Terzo quarto equilibrato ancora di più dei primi due; la Passalacqua impone la forza della difesa e lancia Hamby e Ndour, capaci di stoppare e di andare al canestro. Partita che resta in bilico sul 60-55. 

L’ultimo quarto è rovente Prima Ndour con un gioco da tre punti e poi Kuster con un appoggio da sotto canestro dopo un rimbalzo offensivo portano Ragusa avanti di 7 lunghezze a metà periodo. Ormai è una sfida di nervi, ogni pallone ha un peso specifico notevole e le responsabilità di ogni singola giocata crescono esponenzialmente con lo scorrere dei secondi. La tensione è evidente, da una parte e dall’altra, Schio si riavvicina e grazie ai canestri pesantissimi di Miyem e torna a contatto sul -3 (68-65) a 2’30’’ dal termine. Ragusa però non accusa il colpo e mantenendo alta la concentrazione conquista un’altra vittoria. Ultima partita aperta come non mai con un Passalacqua che ha dimostrato forza fisica ed organizzazione tattica mentre le ospiti dovranno pensare a recuperare al meglio Yacobou perché senza la beninense diventano una squadra «normale».

Passalacqua Ragusa-Famila Schio: 73-66 (30-21, 44-40, 60-55)

Passalacqua Modica: Consolini 9, Soli 5, Hamby 22, Ndour 21, Kuster 11; Gorini, Formica 4, Spreafico 1

Famila Schio: Miyem 16,Tagliamento 8, Anderson 10, Hruskakova 8, Zandalasini 9; Dotto 11 Macchi 4, Masciadri