A1 F: Playoff: Umana Reyer insuperabile per Napoli in Gara 1

05.04.2017 09:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 109 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
A1 F: Playoff: Umana Reyer insuperabile per Napoli in Gara 1

Con la consueta grande prova difensiva (tenuta a soli 49 punti Napoli, secondo miglior attacco del campionato), l’Umana Reyer apre i playoff con l’importante vittoria per 66-49 che consentirà di andare a giocarsi il passaggio del turno già in gara-2 in terra campana.

Ruzickova si mostra ispirata in avvio con i primi due canestri del match, per il 4-0 dopo 1’, a cui rispondono Gemelos e Gray impattando a quota 4 al 2’30”.Una tripla di Carangelo, in un match che, pur con pochi falli, vede la prevalenza delle difese sugli attacchi, dà al 3’ il 7-4 all’Umana Reyer, con poi il primo vantaggio napoletano (7-8) al 4’. Proprio sfruttando l’intensità difensiva, le orogranata dal 9-10 di Gemelos al 6’30” infilano un parziale di 8-0, con la panchina della Saces che chiama time out sul 17-10 al 9’ grazie al coast to coast di Ruzickova. Nel finale, dopo il 17-12 di Carta, va segnalata la stoppata di Ruzickova su Gray che manda le squadre all’intervallo su questo punteggio.
Il secondo fallo di squadra della partita è anche il secondo di Maya Ruzickova, che va in panchina all’11’, sostituita da Cubaj (ottima nel contenere Gray), ma la risposta dell’Umana Reyer sono la tripla di Favento e il contropiede di Melchiori che porta le orogranata a doppiare le avversarie: 24-12 al 12’. Coach Liberalotto abbassa il quintetto, rimettendo Fontenette per Walker, ma la squadra non paga dazio: Napoli si riavvicina fino a -7 (24-17 al 13’), ma poi viene ricacciata indietro, con il nuovo massimo margine: 32-19 al 17’ con Walker, servita da un assist al bacio di Fontenette. +13 è anche il divario con cui si va all’intervallo lungo: 36-23 al 20’, con gli ultimi quattro punti di Fontenette.
La ripresa si apre con qualche difficoltà offensiva per le orogranata, che segnano soli due punti (con Walker) nei primi 5’, permettendo alle avversarie di avvicinarsi sul 38-33 con un parziale di 2-10. In un’azione con due rimbalzi offensivi (di Fontenette e Ruzickova), proprio la slovacca torna a muovere il punteggio dell’Umana Reyer, anche se Napoli si riavvicina fino a -4 con un gioco da tre punti di Gray (40-36 al 25’30”). Dal 44-40 del 28’, però, giocando con grande pazienza, la squadra di coach Liberalotto trova fiducia con la tripla di Fontenette allo scadere dei 24” e infila un parziale di 7-0 che le permette di andare all’ultimo intervallo sul 51-40.
Che l’inerzia sia tornata in mano a Venezia lo testimoniano già i primi minuti dell’ultimo parziale, tra rimbalzi offensivi, una stoppata di Walker sul contropiede di Gray o il terzo fallo della stella di Napoli subito da Dotto dopo aver preso un rimbalzo difensivo. Ritrovata la doppia cifra di vantaggio sul 53-43 al 31’, l’Umana Reyer non si fa abbattere nemmeno dall’infortunio (colpo di frusta) che la priva di Fontenette al 34’30”. Anzi, la reazione delle orogranata consente loro di riscrivere il massimo margine al 36’30” (64-49) con Dotto e poi con Walker (66-49) al 38’, con il punteggio che non cambierà più nei minuti conclusivi.

Umana Reyer Venezia – Saces Mapei Givova Dike Napoli 66-49

Parziali: 17-12; 36-23; 51-40

Umana Reyer: Micovic 4, Melchiori 2, Carangelo 10, Cubaj, Ruzickova 12, Dotto 8, Castello, A. Togliani ne, G. Togliani ne, Fontenette 11, Walker 16, Favento 3. All. Liberalotto

Saces: Pastore 3, Cinili 6, Carta 4, Chesta 4, Gonzalez 5, Dentamaro ne, Sorrentino ne, Gray 15, Gemelos 10, Plaisance 2. All. Molino.