A1 F - Nel recupero Fila San Martino sfiora il colpaccio a Ragusa

18.01.2018 02:02 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 188 volte
Fonte: Ufficio Stampa Lupebasket
A1 F - Nel recupero Fila San Martino sfiora il colpaccio a Ragusa

Tre giorni dopo la partita di Venezia, il Fila torna con un’altra sconfitta in volata sul campo di una delle big del campionato. Nel recupero del 12° turno le Lupe, ancora alle prese con delle rotazioni ridotte per l’assenza di Keys, hanno dato battaglia sul parquet della Passalacqua, fallendo quasi sulla sirena la tripla del possibile supplementare. Un risultato che costa quindi il sorpasso in classifica da parte delle siciliane, ma coach Abignente ha una volta di più la consapevolezza che la sua squadra è pronta per giocarsela con tutte, e può guardare con ottimismo al rush finale di stagione regolare.
 
1° QUARTO. Partono bene le padrone di casa, con 5 punti di Consolini per il 7-2. Kuster è precisissima in attacco, ma dall’altra parte Abignente ottiene subito buone risposte dalla panchina con Fassina, autrice di 5 punti per il 13-11 (6′). Dopo il bel canestro di Mahoney allo scadere dei 24″, San Martino ha anche un paio di chance per il sorpasso. Dall’altra parte arriva invece il 2+1 di Kuster, che unito ai due canestri di Ndour vale un 7-0 con cui la Passalacqua trova il massimo vantaggio sul 22-13.
 
2° QUARTO. Oroszova e Filippi sbloccano la situazione da dietro l’arco dopo una serie di errori, e poi quando Mahoney si guadagna e trasforma due liberi le Lupe sono tornate in parità (22-22 al 14′), grazie a un parziale di 9-0. È ancora Consolini a sbloccare le siciliane, che nella seconda parte di frazione rispondono proprio con un 9-0 (33-24) prima della tripla di Mahoney che chiude il primo tempo.
 
3° QUARTO. Con Filippi il Fila ritrova il -5 in avvio di terzo periodo, ma dall’altra parte si mette al lavoro Ndour per il 39-31. Intanto si blocca Bailey col suo primo canestro dal campo, e poi con Oroszova e Mahoney le Lupe sono di nuovo a contatto (40-39 al 25′). Il grande assist di Gianolla per Filippi, poco dopo, vale anche il primo vantaggio sanmartinaro dell’incontro. Il Fila però non sfrutta il momento, e dall’altra parte è ancora Ndour a fare malissimo con una tripla che tiene avanti le siciliane anche all’ultima pausa: 47-45.
 
4° QUARTO. Mahoney ha la mano calda e firma ancora la parità in avvio di quarta frazione, con il nuovo sorpasso che arriva con Fassina dalla lunetta (47-48). È sempre la solita Consolini a sbloccare Ragusa, che poi con un 8/8 ai liberi mette insieme un tesoretto (58-54). San Martino non molla: Bailey trova un 2+1, e poi Oroszova replica a Kuster per il 60-59. Quando si entra negli ultimi 90″ è Gorini a realizzare il canestro decisivo. Dall’altra parte infatti Gianolla è sfortunata in penetrazione, e sull’ultima azione l’isolamento per la tripla del pareggio di Mahoney non va a buon fine. Ndour prende il rimbalzo, e l’1/2 dalla lunetta è sufficiente per chiudere la sfida. Le Lupe escono comunque ancora una volta a testa altissima, e ora guardano già alla sfida casalinga di domenica con Broni.

Passalacqua Ragusa – Fila San Martino  63-59
 
VIRTUS EIRENE RAGUSA: Consolini 14 (4/10, 1/2), Gorini 8 (3/6, 0/1), Spreafico (0/1 da tre), Formica 3 (0/3, 1/1), Stroscio ne, Rimi ne, Miccoli 2 (1/2, 0/1), Soli 4 (2/3), Savatteri ne, Bongiorno ne, Kuster 13 (5/8, 0/1), Ndour 19 (6/6, 1/4). All. Recupido.
BASKET SAN MARTINO: Oroszova 14 (4/12, 2/8), Mahoney 20 (7/10, 1/6), Filippi 10 (2/4, 2/5), Tonello (0/2 da tre), Fassina 6 (1/3, 1/2), Bailey 8 (2/11, 0/1), Keys ne, Beraldo ne, Gianolla 1 (0/3), Milani ne. All. Abignente.
ARBITRI: Cappello di Porto Empedocle (AG), Triffiletti di Messina e Tarascio di Priolo Gargallo (SR).
PARZIALI: 22-13, 33-27, 47-45.
NOTE: Nessuna uscita per 5 falli. Tiri da due: Ragusa 21/38, San Martino 16/43. Tiri da tre: Ragusa 3/11, San Martino 6/24. Tiri liberi: Ragusa 12/17, San Martino 9/13. Rimbalzi: Ragusa 34 (Gorini 8), San Martino 37 (Mahoney 11). Assist: Ragusa 12 (Kuster 3), San Martino 20 (Gianolla 5).
 
LA CLASSIFICA. Schio 24; Venezia 20; Lucca e Ragusa 18; San Martino 16; Napoli 14; Broni e Torino 10; Vigarano 8; Battipaglia 2.