A1 F - La Famila Schio travolge la Techedge Broni

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 201 volte
Fonte: Vicenzareport
Marzia Tagliamento
Marzia Tagliamento

La Famila Wuber Schio in versione schiacciasassi ha travolto, con il risultato di 96-51, le pavesi della Techedge Broni, nella decima giornata di andata del massimo campionato italiano di pallacanestro femminile. Le scledensi, senza Gatti, Martinez e Yacoubou (la pivot è stata tenuta a riposo in vista dell’impegno in Eurolega di mercoledì), hanno però potuto contare su Marzia Tagliamento, al suo esordio in campionato dopo l’infortunio di questa estate. Per lei 7 punti in 21 minuti di gioco.

Un centro di Madu, 0-2, apre la contesa delle 18.  Questo canestro è seguito da una pioggia di peluches in campo. Si tratta del “Teddy Bear Toss”, una iniziativa della Fondazione Città della Speranza, per raccogliere orsacchiotti da donare ai bambini malati. Liberato il parquet, il match riprende con un monologo di Schio, interrotto da alcuni acuti di Madu, l’unica delle biancoverdi, fino ad ora a segno, 19-8. Come detto, alla fine del primo quarto coach Mendez butta nella mischia Tagliamento, che sigla il 21-12. Stokes accorcia, 21-14, ma prima della sirena c’è ancora tempo per la tripla di capitan Masciadri, 24-14.

Mentre nella prima frazione le pavesi si affidavano molto alle iniziative individuali, in questo secondo parziale, il loro gioco è più corale. Nonostante questo non riescono ad avvicinarsi alle arancioni, ma riescono comunque a contenerle, tanto che a metà gara il loro ritardo è ancora accettabile 35-21. Sul 43-29, però, le scledensi imprimono un’accelerata, con un break di 10-0, che vale il 53-29 di metà partita.

Dopo la sosta negli spogliatoi, la musica non cambia. Schio tiene ben salde le redini del gioco, mette a referto 26 punti e ne concede solo 11 alle avversarie. Seppur a tratti, davvero in difficoltà, l’attacco di Broni è impreziosito da alcune perle di Zara, che serve le compagne con passaggi dietro la schiena e “no look”, da vera campionessa. Purtroppo, però, raramente le azioni delle lombarde vanno a buon fine, e alla terza sirena le arancioni conducono per 79-40.

Il Famila ha già messo la partita in cassaforte. Entrambi i quintetti in campo ne sono convinti e così lo spettacolo, in questi ultimi dieci minuti, ne risente molto. Dopo un centro di Bratka, 79-42,  Zandalasini e Macchi siglano un 8-0, che vale l’87-42 al quinto giro di lancette. Nei minuti che restano entrambi i quintetti vanno a referto con nove punti, per il 96-51 finale.

Famila Wuber Schio - Techedge Broni 96 - 51

Schio: Yacoubou ne, Bestagno 10, Miyem 10, Tagliamento 7, Anderson 16, Masciadri 7, Zandalasini 12, Sottana 16, Ress 8, Macchi 10

Broni: Stokes 12, Costa ne, Madu 14, Bratka 2, Ravelli 13, Zampieri 5, Bonvecchio 3, Soli, Zara 2, Richter ne, Fusari