A1 F - Il Geas annuncia Lombardi nuovo assistente per coach Zanotti

12.06.2018 08:05 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 242 volte
A1 F - Il Geas annuncia Lombardi nuovo assistente per coach Zanotti

Nazareno Lombardi è il nuovo assistente di coach Cinzia Zanotti sulla panchina di Sesto, nonché responsabile del settore giovanile. Il Geas continua a lavorare incessantemente dietro le quinte in questo mese di giugno, per provare ad organizzare al meglio la stagione 2018-19, sia per quanto riguarda la prima squadra sia per il vivaio. Lombardi, come responsabile delle giovanili, prenderà il posto di Dario Lo Storto, che quest’anno, come allenatore dell’Under 18 Elite e dell’Under 16 Elite, ha conquistato due terzi posti alle finali nazionali. Paolo Fassina, lascia il ruolo di vice-allenatore della senior dopo tre stagioni al fianco di coach Zanotti, vissute tra la A1 e la A2.

 

L’allenatrice commenta così l’arrivederci del suo braccio destro: “Innanzitutto devo ringraziare Paolo infinitamente: in questi tre anni, è stato l’assistente perfetto. Abbiamo sempre collaborato in sincronia e in lui ho trovato anche una bellissima persona e un grande amico. La società ha intenzione di impostare la stagione in A1 in un modo del tutto diverso dall’ultima volta, con impegni mattutini e concentrazione assoluta: al mio fianco, necessito di una presenza costante e purtroppo gli altri impegni lavorativi di Paolo non gli permettono di adempiere ad una tale funzione”.

 

Ecco la dichiarazione di Fassina: “È stato un triennio molto formativo e intenso, in cui ho potuto ritrovare, dopo tanti anni dalla mia prima esperienza al Geas, momenti di forte entusiasmo. Per la prossima stagione, la programmazione prevede un maggior numero di allenamenti e un impegno mattutino costante: nella misura in cui non mi risulterebbe possibile conciliare ciò con la mia altra occupazione, devo rinunciare alla possibilità di proseguire nel mio incarico. Ringrazio prima di tutti Cinzia Zanotti per la disponibilità datami e per quanto è riuscita a trasmettermi, sia professionalmente sia umanamente. Devo poi dire grazie a tutte le giocatrici che hanno condiviso la mia esperienza a Sesto in questi tre anni, senza dimenticare le persone che mi hanno preceduto, che mi hanno dato la possibilità di affacciarmi sulla realtà rossonera. Non è detto che questo sia un addio: la società si è dimostrata disponibile a ricercare un posto societario più adatto alle mie esigenze. Gli sviluppi si avranno nelle prossime settimane”.

 

Quello di Lombardi, più che un arrivo, è un ritorno: a Sesto era già stato due stagioni fa, quando aveva ricoperto il ruolo di allenatore dell’Under 18 Elite. Lombardi ha mosso i primi passi nel mondo del basket giovanile ricoprendo il ruolo di assistente sulla panchina di Trescore Balneario, allora in serie B. Dopo essere diventato capo allenatore a Trescore, è passato ad Albino, dove, in sei stagioni, ha condotto la squadra lungo una progressiva salita (quattro promozioni: dalla B regionale alla B nazionale, dalla B alla A3, e poi in A2). Spostatosi a Biassono (serie B), ha contemporaneamente allenato l’Under 18 di Sesto, prima di prendersi un anno lontano dal basket dei club. La sua carriera in azzurro invece non si è mai fermata, da quando, 9 anni fa, è diventato assistente dei Centri Tecnici Federali. Da primo coach dei CTF, ha poi vinto tre Trofei delle Regioni. Ha allenato le ragazze dell’annata 2001-02 nella categoria Under 14 ed è stato assistente agli Europei Under 16 di Udine e a quelli Under 18 di Sopron (Ungheria). Quest’estate, sarà impegnato all’Europeo Under 16 di Kaunas (Lituania), dal 17 al 25 agosto.

 

“Sono molto felice di questo nuovo incarico – dichiara Lombardi –: sto già cercando di inserirmi nel sistema Geas e di valutare la situazione attuale, per programmare al meglio la stagione futura. Per quanto riguarda il settore giovanile, il mio obiettivo è quello di puntare su uno staff giovane, con un’idea precisa e un’identità comune, grazie alle quali l’immagine del vivaio possa ulteriormente consolidarsi. Riguardo alla prima squadra, sono emozionato e non vedo l’ora di iniziare. Da parte mia, c’è molta voglia di impegnarsi e di stare in palestra, per fare in modo di portare a termine una buona stagione, che possa di riflesso far crescere ancora l’entusiasmo del settore giovanile”.

 

Coach Zanotti: “Conosco bene Nazareno e lo stimo molto: per la prossima stagione, mi ha dato una disponibilità a 360˚. Lavorare con lui sarà assai stimolante”.