A1 F - Finale scudetto Gara1: Schio supera Ragusa

05.05.2018 16:35 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 170 volte
Fonte: Vicenza Report
A1 F - Finale scudetto Gara1: Schio supera Ragusa

 Vittoria per il Famila Wuber Schio in gara 1 di finale scudetto. Ieri sera al PalaRomare le scledensi hanno superato, con il punteggio di 62-56, le Aquile biancoverdi della Passalacqua Trasporti Ragusa, al termine di una gara che per lunghi tratti è stata equilibrata, che ha visto anche il ritorno in campo di Kathrin Ress, dopo l’infortunio dello scorso ottobre. Le arancioni conducono così per 1-0, la serie, al meglio delle cinque partite, che assegnerà il tricolore del campionato 2017/2018 della serie A1 di basket femminile. L’appuntamento con gara 2 è per sabato alle 18, sempre al palasport di viale dell’Industria.

Passando alla cronaca di questo match, nel quarto d’apertura l’allenatone delle ospiti, Giovanni Recupido si affida a Consolini, Soli, Hamby, Kuster e Ndour, mentre il tecnico delle scledensi, Pierre Vincent, risponde con Yacoubou, Anderson, Hruscakova, Zandalasini e Dotto. Un quintetto, quello arancione, che comincia subito a macinare gioco, portandosi sul 6-0. La Passalacqua ci mette un po’ ad ingranare, ma poi, quando Consolini e compagne cominciano a girare, il match prende un’altra piega e va in scena il sorpasso, 8-11. Tre punti di vantaggio che le Aquile mantengono anche alla prima sirena, 14-17.

Due azioni e due giochi da tre punti realizzati permettono a Schio di ribaltare il risultato in avvio di secondo quarto, 20-17. Nonostante gli affondi di Kuster e Consolini le arancioni non mollano il comando, anche grazie alle soluzioni da sotto della torre Yacoubou, un centro di peso, che le iblee faticano a contenere. Fatica in difesa, dunque, Ragusa, ma anche in fase di costruzione di gioco i problemi non mancano, tanto che le biancoverdi incappano più di qualche volta nell’infrazione di 24 secondi. Grazie a due bei recuperi di Dotto, conclusi con altrettanti canestri, al ventesimo il Famila conduce per 35-27.

Nella ripresa Ragusa entra in campo con un altro piglio e accorcia subito le distanze con Kuster e Consolini, 35-31. Ora è Schio a salire in cattedra: Yacoubou e Macchi danno il loro contributo alla causa e il Famila riprstina le distanze, 45-37. Un tesoretto che la Passalacqua erode, riuscendo a chiudere il parziale a -2, 47-45. Confusione e poco bel gioco per entrambi i quintetti nell’ultimo periodo. Rispetto alle avversarie Schio dimostra di avere maggiore lucidità nel gestire i momenti più delicati del match. Alle Aquile, infatti, manca l’energia per spiccare il volo e così al PalaRomare sono le arancioni ad aggiudicarsi l’incontro, con il risultato di 62-56.

Schio: Yacoubou 23, Gatti, Anderson 7, Masciadri 3, Hruscakova 4, Zandalasini 11, Ress 4, Dotto 6, Macchi 4. N.E. Tagliamento

Ragusa: Consolini 18, Gorini, Spreafico, Formica 1, Soli, Bongiorno, Hamby 11, Kuster 15, Ndour 11. N.E. Valerio e Miccoli

Ilaria Martini