A1 F - Fila San Martino a Schio resiste per 35' minuti, poi deve arrendersi

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 167 volte
Fonte: Ufficio Stampa Lupebasket
A1 F - Fila San Martino a Schio resiste per 35' minuti, poi deve arrendersi

Sul parquet del Famila Schio il Fila deve alzare bandiera bianca dopo una lunga battaglia, molto più combattuta di quanto dica lo scarto finale. Avanti per quasi metà gara, le Lupe sono rimaste pienamente a contatto fino al quarto periodo quando, complici le uscite per falli di Keys e Bailey, le energie sono venute meno e le padrone di casa sono riuscite a trovare l’allungo decisivo.

1° QUARTO. È ottimo l’approccio alla gara del Fila, che con la tripla di Filippi e le inziative di Mahoney e Bailey sale sull’1-7 dopo un paio di minuti. Aggressive in difesa e rapide in transizione, le giallonere sono concentrate e tengono la testa avanti (8-13 al 7′), ma con l’ingresso di Yacoubou le padrone di casa spostano il proprio gioco sotto canestro. Sono proprio 8 punti della pivot francese a valere il riaggancio sul 16-16, prima della tripla di Tonello che quasi sulla sirena fissa il +3 ospite.

2° QUARTO. Un bel movimento di Keys e due liberi di Fassina valgono alle Lupe il +7 (16-23 al 12′). Bastano però due palle perse a consentire un 5-0 scledense in pochi secondi, e poi Miyem firma anche la parità. Ma è un Fila che reagisce ai colpi presi: un bell’appoggio al tabellone di Filippi, 5 punti consecutivi di Oroszova e i liberi di Mahoney valgono il 23-32 al 17′. Si procede a strappi, e le fiammate di Schio sanno fare male: sono due triple in fila di Anderson a caratterizzare un tremendo parziale di 15-0, che in 3′ riporta le padrone di casa in vantaggio per la prima volta dopo l’1-0 iniziale (38-32).

3° QUARTO. Ad aprire la terza frazione del Fila sono due canestri di Mahoney, ma la tripla di Masciadri dall’altra parte ha un peso specifico importante. Con Miyem il Famila si guadagna un margine di 6-7 punti, e i quattro falli di Keys decisamente non sono una buona notizia per coach Abignente. Anderson dalla lunetta porta dunque il vantaggio oltre la doppia cifra per la prima volta (55-44 al 28′). Il Fila non molla e con Oroszova e Fassina ritrova un paio di volte il -7, anche se all’ultima pausa il punteggio è 59-50.

4° QUARTO. Tonello ricomincia segnando da tre, per il nuovo -6. San Martino prova a crederci ancora, ma trova pochi fischi a favore (gli unici liberi del secondo tempo arriveranno a 7″ dalla sirena) e paga caro quelli a sfavore. La gara infatti finisce praticamente fra il 34′ e il 35′, quando il Fila perde in rapida sequenza Keys e Bailey per 5 falli, e poi subisce la tripla di Tagliamento per il 70-55. Stavolta è l’allungo decisivo, e per le Lupe non rimane che iniziare a pensare al prossimo impegno, quello che segnerà finalmente il debutto casalingo: appuntamento eccezionalmente sabato alle 20.30 per la sfida con Ragusa.

Famila Wuber Schio – Fila San Martino 83-62

PALLACANESTRO SCHIO: Yacoubou 17 (6/11), Gatti ne, Miyem 12 (6/11), Tagliamento 4 (0/1, 1/2), Anderson 19 (5/5, 2/5), Masciadri 12 (2/3, 2/4), Vaidanis ne, Ress 5 (1/1, 0/1), Dotto 12 (4/11, 1/2), Macchi 2 (1/1). All. Vincent.

BASKET SAN MARTINO: Oroszova 13 (5/9, 1/2), Mahoney 12 (2/7, 1/4), Filippi 9 (2/4, 1/2), Tonello 6 (0/1, 2/4), Amabiglia ne, Fassina 6 (2/3), Bailey 8 (4/7, 0/1), Keys 4 (2/5, 0/1), Beraldo, Milani ne, Gianolla 4 (1/4, 0/1). All. Abignente.

ARBITRI: Rudellat di Nuoro, Capozziello di Brindisi e Restuccia di Bologna.

PARZIALI: 16-19, 38-34, 59-50.

NOTE: Uscite per 5 falli: Keys (34′), Bailey (35′). Fallo tecnico: Bailey (34′). Tiri da due: Schio 25/44, San Martino 18/40. Tiri da tre: Schio 6/14, San Martino 5/15. Tiri liberi: Schio 15/19, San Martino 11/12. Rimbalzi: Schio 34 (Anderson e Dotto 7), San Martino 27 (Oroszova 9). Assist: Schio 19 (Dotto e Masciadri 4), San Martino 15 (Gianolla, Fassina e Bailey 3).