A1 F - Coppa Italia: Reyer Venezia ancora superlativa contro Broni

16.01.2017 16:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 111 volte
Fonte: Ufficio Stampa Reyer Venezia
A1 F - Coppa Italia: Reyer Venezia ancora superlativa contro Broni

Con una prestazione convincente e concentrata per 40’, l’Umana Reyer batte nettamente (78-43) la Techedge Broni e conquista l’accesso alla Final Four di Coppa Italia.

Le orogranata devono rinunciare a Cubaj, che ha accusato nell’allenamento di venerdì un problema ad un piede, con Fontenette, appena rientrata dagli Stati Uniti per un lutto familiare, non inserita nel quintetto iniziale (formato da Carangelo, Melchiori, Micovic, Walker e Ruzickova).
La partita si apre con la tripla di Bratka per Broni, ma, difendendo con grande intensità e mostrando un ottimo affiatamento in attacco (testimoniato dai 6 assist), l’Umana Reyer risponde con un parziale di 10-0, che costringe la panchina ospite a chiamare time out sul 10-3 dopo 4’. Per 3’ si segna poco, poi arriva la tripla di Walker che dà la doppia cifra di vantaggio (15-5) al 7’. Ed è un altro canestro pesante della numero 44 (12 punti nei primi 10’!), allo scadere, a ridare il +10: 20-10.
Broni prova a restare a contatto in avvio di secondo quarto, toccando il 23-17 al 13’ con i liberi dell’ex Zampieri. Appena ritrova efficacia offensiva, però, l’Umana Reyer riprende il largo. Dopo la tripla di Dotto, è Ruzickova, nonostante un paio di errori dalla lunetta, la protagonista del 30-17 al 15’30”. Le ospiti perdono Stokes (scavigliata) al 17’, con Madu e Richter portare a spendere entrambe il terzo fallo, così le orogranata allungano fino al 36-19 al 18’30” sulla tripla di Micovic, con il primo tempo che si chiude sul 37-23.
Nonostante la partita sia ormai indirizzata sui binari giusti, l’Umana Reyer non fa scendere la concentrazione nel secondo tempo, continuando a difendere forte (da menzionare, ad esempio, la stoppata di Carangelo su Bonvecchio a metà del terzo quarto) e riscrive più volte il massimo vantaggio: 43-25 al 21’30”, 50-29 al 25’30”, 53-29 al 26’30”, arrivando all’ultimo intervallo sul 56-34.
A chiudere virtualmente i giochi è il 65-37 di Ruzickova al 33’, che permette a coach Liberalotto di dare spazio anche alle giovani Castello (a segno al 35’) e Anna Togliani. E, nel finale, cinque punti di Melchiori e quattro di Carangelo testimoniano come la formazione orogranata sia rimasta concentrata per 40’, chiudendo il match col massimo margine: 78-43.

Umana Reyer Venezia - Techedge Broni 78 - 43

Parziali: 20-10; 37-23; 56-34

Umana Reyer: Micovic 11, Melchiori 5, Carangelo 7, Sandri 1, Ruzickova 15, Dotto 7, Castello 2, A. Togliani, Fontenette 8, Walker 22, Favento. All. Liberalotto.

Techedge: Stokes 4, Costa ne, Madu 8, Pavia, Bratka 11, Ravelli 3, Zampieri 4, Bonvecchio 2, Soli 5, Zara 3, Richter 3, Fusari. All. Sacchi.