A1 F - Coppa Italia: Lucca rulla Ragusa e domani si gioca la finale vs Schio

25.02.2017 23:16 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 123 volte
Fonte: Area Comunicazione LBF
A1 F - Coppa Italia: Lucca rulla Ragusa e domani si gioca la finale vs Schio

VENEZIA - Se è vero che la perfezione è, in senso lato, uno stato di completezza e di ineccepibilità, allora i primi due quarti di gioco offerti da Lucca nella seconda semifinale dell’Umana Cup è qualcosa che si avvicina molto al concetto di perfezione.

44 punti realizzati contro i 26 lasciati a Ragusa, con il 54% da 2, con il doppio dei rimbalzi conquistati (22-11), e con più del triplo di valutazione (60-23), hanno dato l’abbrivio all’ennesima prova corale di una squadra, quella guidata da Mirko Diamanti, che non a caso comanda la classifica della serie A1 e contenderà, domani, la Coppa Italia all’ormai “solito” avversario del Famila Schio.

Eppure Ragusa era partita benissimo, 0-4 in meno di un minuto con i canestri di Formica e Gorini; poi il primo parziale di 11-0 ispirato da una Harmon sontuosa (16 punti all’intervallo, con 7 rimbalzi, 3 assist e 29 di valutazione), e alla prima sirena il vantaggio di Lucca era già in doppia cifra, 21-11.

In apertura di secondo quarto Lucca trovava punti e difesa anche da Ngo Ndjock (29-16). Lambruschi provava ad estrarre dal cilindro una delle sue proverbiali difese ma la zona 3-2 non solo non sortiva gli effetti sperati, ma consentiva a Dotto, Tognalini e Battisodo di colpire dalla linea dei 6.75 per il 44-26 di metà gara.

L’intervallo non rigenerava Ragusa che, anzi, smarriva del tutto la via del canestro segnando 10 punti nel quarto con Vanloo utilizzata solo 3’ e in serata di scarsa ispirazione soprattutto con le lunghe Larkins e Ndour. Nessun problema per Lucca che poteva permettersi di far rifiatare Harmon e chiudeva il terzo parziale sul 64-36.

Gli ultimi 10’ erano una passerella per Lucca ed un supplizio aggiuntivo per Ragusa, in rottura prolungata e incapace di produrre una reazione di orgoglio fino al 81-49 della sirena finale.

Domani alle ore 18 (diretta Sportitalia con telecronaca di Matteo Gandini, commento tecnico di Alice Pedrazzi e bordocampo a cura di Giulia Cicchiné) Lucca e Schio daranno vita per la terza volta ad una finalissima di Coppa Italia, con le scledensi vittoriose nelle due precedenti occasioni, a Lucca nel 2013 e a Ragusa nel 2014.

Schio punta alla “decima”, Lucca alla “prima”. Lo spettacolo è assicurato!!!

Gesam Gas Lucca - Passalacqua Ragusa 81 - 49 (21-13, 44-26, 64-36)
GESAM GAS LUCCA: Battisodo V. 7 (1/2, 1/4), Landi A. (0/1, 0/1), Tognalini F. 10 (1/3, 2/2), Pedersen K. 6 (2/6), Dotto F. 12 (3/8, 2/4), Wojta J. 10 (4/8, 0/2), Harmon J. 16 (6/9), Crippa M. 7 (2/3, 1/1), Miccoli M. , Salvestrini C. , Ngo Ndjock M. 11 (4/6), Mandroni M. 2 (1/1), All. Diamanti Mirko
PASSALACQUA RAGUSA: Larkins E. 8 (4/7), Consolini C. 8 (1/5, 1/3), Gorini M. 9 (4/7, 0/1), Valerio L. , Spreafico L. 6 (2/2, 0/3), Formica A. 4 (2/7, 0/1), Bagnara B. 2 (1/1, 0/1), Brunetti F. (0/1), Vanloo J. 5 (1/1, 1/4), Ndour Gueye A. 7 (2/4, 1/2), All. Lambruschi Gianni
ARBITRI:Marco Vita, Daniela Bellamio, Giulia Sartori
NOTE:  Gesam Gas Lucca tiri da due 24/47 (51,1%), tiri da tre 6/14 (42,9%), tiri liberi 15/21 (71,4%), rimbalzi dif. 30, off 11, palle perse 18, rec. 27. Passalacqua Ragusa tiri da due 17/35 (48,6%), tiri da tre 3/15 (20%), tiri liberi 6/10 (60%), rimbalzi dif. 22, off 3, palle perse 24, rec. 19.