A1 F - Broni, nello staff c'è anche il tecnico-tifoso. Fontana: «Entusiasta di dare una mano»

Fontana, membro dei Viking, sarà assistente allenatore
13.08.2016 10:50 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 339 volte
Fonte: La Provincia Pavese
A1 F - Broni, nello staff c'è anche il tecnico-tifoso. Fontana: «Entusiasta di dare una mano»

Nuovo arrivo nello staff tecnico della Pf Broni 93. Alessandro Fontana, stradellino, 32 anni, sarà assistente allenatore e affiancherà coach Roberto «Cico» Sacchi e la sua vice Claudia Cavenaghi. Ha lavorato principalmente nel settore giovanile maschile all’Olimpia Milano (cinque stagioni con tutte le giovanili) con cui ha vinto due titoli, e all’Assigeco Casalpusterlengo under 18 Eccellenza e under 16 Elite, con il titolo vinto lo scorso 29 maggio. Un innesto importante che alzerà ancora di più il livello qualitativo soprattutto negli allenamenti durante la settimana. «Dopo anni di esperienze tra campionati giovanili e prime squadre con Olimpia Milano e Ucc Assigeco ero alla ricerca di nuove sfide professionali – spiega Fontana – Broni ogni tanto ha sondato il terreno in passato, ma a questo giro è stata chiara la volontà di volermi nello staff tecnico e io sono il primo a essere entusiasta di poter dare una mano. Questa è casa mia: qui ho giocato e mosso i primi passi da insegnante di pallacanestro. Sono pronto a dare il mio contributo e allo stesso tempo ad assorbire quante più cose possibili sulla realtà cestistica femminile. Avere la possibilità di farlo nella massima serie italiana rende il tutto ancora più stimolante; non vedo l’ora di iniziare a lavorare in campo».

Definito il suo ruolo in società: «Affiancherò Cico e Cavenaghi nel lavoro con la squadra e sarò a disposizione delle ragazze per lavorare individualmente su punti deboli e punti di forza – aggiunge – avrò anche un ruolo più manageriale per quel che riguarda altri progetti della società; la scorsa stagione c’è stato grande entusiasmo intorno alla squadra ed è stato splendido vedere tutta la gente di Broni riempire il palazzo. Obiettivo è cercare sempre di più di creare empatia tra squadra, società e popolo biancoverde, dai più piccoli ai più grandi. Un solo cuore pulsante. Sarà una stagione bella da vivere ma anche durissima, abbiamo bisogno di tutti».

Fontana è anche membro dei Viking e della squadra dei tifosi che disputa un torneo amatoriale: «La partita si vive meglio dal campo, le emozioni sono amplificate, senti l’adrenalina scorrere nelle vene e condividi con tutti quelli intorno a te energia, tensione e voglia di divertire, dando tutto – conclude – dalla tribuna vedi meglio tanti piccoli dettagli che dalla panchina possono sfuggire. Dal campo, però, vedi e senti meglio i Viking; non nascondo che sarà uno spettacolo e un’emozione anche per me che li ho sempre vissuti “dietro le quinte”. Con loro, durante la settimana, continueremo a divertirci nel campionato Uisp».

Franco Scabrosetti