A1 F - Broni, il ds Mezzadra: «Classifica corta, la prossima si deve vincere»

14.12.2016 15:43 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 98 volte
Fonte: La Provincia Pavese
A1 F - Broni, il ds Mezzadra: «Classifica corta, la prossima si deve vincere»

Dopo la pesante sconfitta dell’altra sera sul campo delle campionesse d’Italia di Schio, la Techedge Broni pensa alla partita di domenica prossima con la Meccanica Nova Vigarano al PalaBrera. La formazione ferrarese è attualmente a quota sei punti, due in più delle oltrepadane. «Sarà una sfida fondamentale, una sfida chiave per questa prima parte», spiega il direttore sportivo Marco Mezzadra, che raccomanda la massima prudenza: «A livello di starting five è la più forte delle squadre di bassa classifica, quindi bisognerà prestare la massima attenzione perché le tre straniere sono veramente forti, poi ci sono la Crudo e la Reggiani che stanno facendo bene». Bisognerà dimenticare in fretta il -45 di Schio: «Onestamente – aggiunge il ds – diciamo che sicuramente era la trasferta più difficile da affrontare e si è dimostrata assolutamente tale. Loro sono una squadra costruita per vincere l’Eurolega, noi per salvarci. A parte l’inizio, abbiamo però poi giocato in modo remissivo, quasi accentando la sconfitta». Ragusa, Venezia e adesso Schio, tre schiaffoni durissimi per la neopromossa Broni: «Sono tre partite che hanno una lettura diversa – dice Mezzadra - A Ragusa è inutile nasconderlo siamo andati per fare una gita, perché senza due straniere e un’italiana del quintetto base c’era poco da fare. A Venezia, è stata la più negativa perché abbiamo giocato male. Schio è, secondo me, molto più forte di Venezia, eppure qualche sprazzo di gioco si è visto, non a Venezia. Spesse volte dimostriamo troppo presto di essere remissivi. Nel secondo quarto contro la Famila, dal 19-15 nei primi tre minuti abbiamo finito 31-19, senza reagire». La classifica è ancora molto corta, con Battipaglia che ha agganciato Broni: «Battipaglia ha centrato due vittorie grazie anche ai 70 punti di Williams – conclude il ds - La classifica è molto corta, da La Spezia che è ultima a Umbertide, Torino e Vigarano, che coabitano al sesto posto, ci sono solo due partite di differenza. E tra Broni e la sesta piazza due punti. Da un lato questo è positivo, ma al contempo ti mordi ancora di più le mani perché se pensi alle sconfitte con La Spezia e Umbertide, ti rimane molto amaro in bocca, Due vittorie e saresti sesto da solo. Però con i se e i ma non si va da nessuna parte, poi tutti avranno sicuramente delle recriminazioni da fare. Quindi domenica prossima sarà importantissimo fare risultato».

Franco Scabrosetti