A1 F - Allianz Geas, a Vigarano serata da dimenticare

21.01.2019 11:37 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A1 F - Allianz Geas, a Vigarano serata da dimenticare

Difficile raccontare questa partita sul versante Allianz Geas. Addirittura impossibile realizzare che questa è la stessa squadra che appena sette giorni prima aveva impartito una lezione di difesa alla forte Broni. E allora è preferibile come prima cosa alzarsi in piedi e fare un grande applauso alle ragazze di Vigarano, autrici di una prova maiuscola e spettacolare in tutte le sue componenti, dalle veterane fino alle giovanissime. Le emiliane (senza Rakova, mentre il Geas era ancora privo di Brunner) hanno annichilito le rossonere in un primo quarto giocato ad un livello surreale. Dopo 10', in cui le sestesi hanno incassato 38 punti, un record negativo, la partita era già finita di fatto, per quanto riguarda il risultato. L'Allianz Geas ha disputato il peggior incontro dell'anno, incapace di arginare le avversarie e mostrando una difesa clamorosamente deficitaria.
Tutto troppo brutto per essere vero. Ed è questa l'unica relativa consolazione insieme a buone cose in attacco viste soprattutto da Nicolodi, Ercoli e Arturi. Ma a risultato già compromesso.
Tutto anche peggio della partita di andata, già vinta da Vigarano che così legittima in pieno il suo ottavo posto sulle rossonere.
Nell'avvio del primo quarto le ragazze di coach Andreoli scavano subito un solco di 12-0 in 2'30'' grazie ad una immarcabile Bocchetti da 8 punti (di cui due triple) in 1'20''. Con altri 8 punti (con altre due bombe) di Bocchetti – che chiuderà il periodo incredibilmente con 21 punti e 7/7 dal campo, di cui 5/5 dall'arco – e 2 punti di Natali, Vigarano sale a +20. A 40'' dalla fine della prima frazione Natali sigla con una tripla il +23, ritoccato poi a +20 dai punti di Nicolodi e Verona nel finale. L'attacco delle padrone di casa nel primo tempino va a segno con percentuali vertiginose: 15/21 dal campo, con 9/14 da due e 6/7 dai 6,75. Nella seconda frazione Sesto ritrova lucidità e accorcia fino al -13 con un 9-0 in 2'20'', ma le emiliane rispondono con un 9-3 in 3'40'' e si riportano a 19 lunghezze di vantaggio, distanza mantenuta fino alla pausa lunga. Nella ripresa le ragazze di coach Andreoli allungano ulteriormente: con un 15-4 in 6'30'' arrivano a +30 e poco dopo, con 50'' da giocare, toccano il massimo +31, ridimensionato a -27 alla fine del quarto. A metà dell'ultimo periodo l'Allianz Geas riduce lo scarto a 19 punti con un parziale di 9-0 in 2'30'': negli ultimi minuti entrambe le squadre trovano la via del canestro con continuità. Lo scontro termina 93-74.
In una partita del genere ha poco senso studiare le statistiche (oltre tutto molto imprecise in varie voci). Da sottolineare la prestazione di Bocchetti, in serata spaziale al tiro. Ma tutte le sue compagne sono da applausi.

La prossima domenica alle ore 18 l'Allianz Geas ospiterà l'ultima in classifica Empoli, fresca della seconda vittoria in campionato contro San Martino di Lupari, mentre Vigarano affronterà la trasferta di Lucca. Ecco i risultati degli altri scontri della terza giornata del girone di ritorno: Battipaglia – Napoli 56-67; Broni – Lucca 73-71; Empoli – San Martino di Lupari 61-52; Ragusa – Schio 80-74; Torino – Venezia 60-91.

COACH ZANOTTI – "Purtroppo abbiamo fatto una partita-gita. Non abbiamo messo intensità in difesa e si è prestata poca attenzione alle direttive date, soprattutto per quanto riguarda la transizione difensiva. Non si può nemmeno tentare di fare un'analisi tecnica: la squadra non si è vista. Sono delusa e contrariata. Vigarano occupa meritatamente l'ottava posizione".

CRONACA – Vigarano parte in quarta: Fitzgerald e Miccoli segnano 2 a testa, Bocchetti mette due triple e fa poi altri 2: 12-0 in 2'30''. L'Allianz Geas trova i primi punti con il 2/2 ai liberi di Brooque Williams, cui risponde Bolden per il 14-2. Loyd porta a termine un gioco da tre punti. Per le padrone di casa trovano la via del canestro Fitzgerald e Fabbri, per Sesto Arturi dai 6,75. Bocchetti infila altre due bombe consecutive, Natali fa 2: 8-0 in 1' e +20 Vigarano. Per le lombarde segnano Panzera, Ercoli, Nicolodi e Verona, per le emiliane ancora Bocchetti, Fabbri e Natali. Il primo quarto finisce 38-18.
Le giovani Natali e Nativi segnano 2 punti a testa; Galbiati mette un jumper dalla media. L'attacco di Sesto ingrana con Verona, Ercoli, Brooque Williams e Loyd: 9-0 in 2'20'' e -13. Le padrone di casa si riallontanano, prima con Bocchetti, Bolden e Fitzgerald, che firmano un 5-0 in 2', poi con Fabbri e Miccoli: 9-3 in 3'40'' e +19. Vigarano adotta una difesa a zona. Nell'ultimo minuto del primo tempo segnano Nicolodi e Arturi da una parte e Miccoli, Nativi e Natali dall'altra.
Al ritorno in campo, il reparto offensivo di Vigarano ritrova subito fluidità: Fitzgerald, Fabbri, Bolden e Miccoli collaborano per un 10-2 in 4'10'' che vale il +27. Galbiati fa 2/3 ai liberi, ma dall'altro lato segnano ancora Fabbri, Miccoli e Natali: il parziale dall'inizio del terzo quarto è di 15-4 in 6'30'' (+30 Vigarano). Galbiati fa 2 in contropiede e Nicolodi mette una tripla, ma i 2/2 di Nativi e di Miccoli portano le emiliane al massimo +31. Nicolodi e Verona accorciano fino al -27.
Per 2' la gara si mantiene in equilibrio: per l'Allianz Geas fanno 2 Loyd e Nicolodi, per Vigarano Fabbri segna l'appoggio e Nativi la tripla. Sesto mette due bombe consecutive con Nicolodi e Loyd, prima che Brooque Williams appoggi in penetrazione e faccia poi 1/2 a gioco fermo: 9-0 delle ospiti in 2'30'' (-19). Ai 2 punti di Fitzgerald risponde Ercoli su piazzato. Bolden centra il bersaglio da tre, Arturi mette il libero dopo il tecnico fischiato a Bolden e Panzera è precisa con un jumper dal gomito dell'area. Negli ultimi frangenti di gara firmano 2 a testa Fitzgerald e Lavezzi; per le ospiti Galbiati mette 4 punti.