BCL - La Virtus Bologna esplode nel secondo tempo, Strasburgo al tappeto e tiene il primo posto imbattuta

14.11.2018 22:31 di Davide Trebbi Twitter:    Vedi letture
BCL -  La Virtus Bologna esplode nel secondo tempo, Strasburgo al tappeto e tiene il primo posto imbattuta

La Virtus batte Strasburgo e rimane imbattuta nel girone D per la  Basketball Champions League;  lo fa con un grandissimo secondo tempo di Kevin Punter che dopo aver segnato solo 5 punti nel primo tempo si sblocca siglando 21 punti nella ripresa per i 26 totali.

 

Gran partenza per gli ospiti Fall si fa sentire sotto canestro, Serron e Green scappano sul +5 3-8 al 5º minuto; Aradori e Punter si avvicinano nell’incontro, ma Collins è molto caldo e porta Strasburgo sul +8 ad minuto dalla fine del periodo 10 - 18; Punter segna la tripla ma fine primo quarto il punteggio è di 13-18.

 

Secondo quarto Pajola in difesa mette tanta pressione e la bomba di Baldi Rossi aiutano la Virtus di portarsi per la prima volta in vantaggio dopo anche i canestri di Taylor uno splendido alleyopp per Kravic (28-25 al 15‘); Collins e le bombe di Eddie però non fanno scappare la Segafredo nell’incontro e il ritorno in campo di Fall permette alla squadra francese di riavvicinarsi e condurre nuovamente la gara dopo un gioco da tre punti di Serron (36-37 al 19’); Mbaye però non ci sta ed è chirurgico dalla media, ma Green con esperienza in lunetta non sbaglia mai un tiro e dopo il canestro di tabella di Baldi Rossi il punteggio è di perfetta parità 40 pari a fine primo tempo.

 

Nella ripresa torna Fall e la V e con Punter sbaglia tanti tiri aperti e lo stesso Lungo e Green ritornano avanti 43 a 46 al 23º minuto; Punter dopo tanti errori si risveglia e non smette più di segnare e con 10 punti sveglia la Segafredo ma Collins e soprattutto il trash talking di Green innervosiscono i padroni di casa e lucrando tanti tiri liberi si riavvicina nell’incontro; torna difesa asfissiante di Pajola e l’atletismo in attacco di Cournooh lanciano la VNera in vantaggio dopo i tre libri a segno di Nzeulie e Traore si conclude il terzo quarto con Strasburgo sotto di tre 61-58.

 

Ultimo quarto Kravic approfitta la mancanza di Fall e con una stoppata e rimbalzi in attacco aiuta i padroni di casa che insieme a Taylor e Cournooh scappano a +7 (67-60 al 33‘); Traore non ci sta e con un gioco da tre punti si rifà sotto e due tripla del solito Eddie e Nzeulie completano la rimonta e si portano avanti; torna Fall ma un’incredibile stappata di Mbaye sul lungo di 223 centimetri sul tentativo di stoppata segna clamorosamente la partita al 34’.

 

Strasburgo subisce la giocata e faticherà tantissimo a far canestro nelle azioni successive; lo stesso Fall cercherà di correggere i tanti errori al ferro dei propri compagni ma Kevin Punter è in gran serata e con 11 punti pazzeschi con tre triple una più difficile dell’altra chiude la gara e dopo la bomba di Nzeulie il punteggio finale è di 86 a 81 con la Virtus imbattuta in coppa.