L’EuroLeague non dà ragione al Khimki: “Honeycutt ha chiesto il cambio e la sostituzione non è stata annullata”

Il comunicato dell'EuroLeague dopo il reclamo ufficiale del Khimki Mosca
04.05.2018 18:07 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 898 volte
L’EuroLeague non dà ragione al Khimki: “Honeycutt ha chiesto il cambio e la sostituzione non è stata annullata”

Niente da fare per il Khimki Mosca, che nei giorni scorsi ha inviato un reclamo all’EuroLeague per via del canestro annullato di Jenkins nel finale di gara-4 dei quarti di finale contro il CSKA. La Lega di Bertomeu, infatti, attraverso un comunicato ufficiale ha confermato la totale regolarità della vicenda.

“Dalle analisi dell’operato degli arbitri possiamo confermare che Tyler Honeycutt del Khimki ha chiesto la sostituzione a 20.7 secondi dalla fine. La richiesta non è stata annullata e il segnale acustico è suonato correttamente con 5.1 secondi rimasti sul cronometro. Il segnale non era abbastanza forte e gli arbitri, anche per via del rumore presente nell’arena, non l’hanno sentito. Perciò la Crew Chief ha avviato il cronometro senza aver udito il suono della sostituzione. Appena il timer ha notificato agli arbitri la richiesta di sostituzione, loro hanno correttamente fermato il gioco e hanno usato l’instant replay per riavvolgere il cronometro nel modo esatto. A questo punto, la squadra di casa si è rifiutata di effettuare il cambio. E per non perdere altro tempo gli arbitri hanno dato via all’azione senza completare la sostituzione”, ha scritto l’EuroLeague sul suo