EuroLeague - Zalgiris, è tutto vero! Kaunas fa a pezzi l’Olympiacos in gara-4 ed è alle Final Four

La truppa di coach Jasikevicius vince la serie e va in paradiso: un risultato impensabile all'inizio della stagione. Sarà Kaunas la mina vagante delle Final Four di Belgrado?
26.04.2018 21:44 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 1301 volte
EuroLeague - Zalgiris, è tutto vero! Kaunas fa a pezzi l’Olympiacos in gara-4 ed è alle Final Four

Senza fattore campo e con i pronostici a sfavore, lo Zalgiris delle meraviglie vince la serie (3-1) contro i vice-campioni d’Europa e si qualifica alle Final Four per la prima volta nel nuovo millennio. L’Olympiacos (senza Printezis e Milutinov), che subisce 55 punti nei due quarti centrali, non riesce mai a pareggiare l’intensità avversaria e si arrende anche in gara-4 nella magnifica cornice della Zalgirio Arena. Una disfatta che mette in luce tutti i limiti di una squadra che era comunque riuscita a qualificarsi terza in Regular Season.

Parlando della gara, i lituani alzano i ritmi offensivi nel secondo periodo e i Reds subiscono un pesantissimo 14-0 di parziale (Ulanovas e Milaknis protagonisti). Quindi Micic mette la tripla del +16 e Kaunas, dopo aver segnato 28 punti in 10 minuti, va all’intervallo avanti 51-37. I Reds, nella terza frazione, continuano a non creare nulla in attacco e lo Zalgiris è in una condizione di semi-trance agonistica. I greci provano a rientrare a -11, ma i padroni di casa reagiscono prontamente e riprendono l’inerzia grazie alle due “bombe” consecutive di Ulanovas e White (65-48 a 4 minuti dal termine). Infine, Kavaliauskas realizza col fallo e un Ulanovas incontenibile segna 8 punti ravvicinati: 78-56 al trentesimo.

Nel quarto periodo, l’Olympiacos (con un bel po’ di ritardo) mette in campo tutto quello che ha. I Reds accorciano a -12 a 3 minuti abbondanti dalla fine della gara, White segna da tre con freddezza ma Spanoulis sigla il -11 (91-80). Strelnieks ha il tiro per mantenere vive le speranze dei suoi ma lo sbaglia, poi un orgoglioso Spanoulis segna 4 punti consecutivi (da due e dalla lunetta) e i greci sono a -7 (93-86) con una quarantina di secondi sul cronometro. Infine Papanikolaou, sul più bello, commette un fallo antisportivo e in preda al nervosismo si fa espellere per via di un tecnico. A questo punto Pangos e Toupane infilano i liberi della staffa, Spanoulis replica da tre e Toupane fa 2/2: finisce 101-91 per lo Zalgiris tra le lacrime di coach Jasikevicius.

I mattatori di gara-4 sono Pangos (21 punti e 4 assist) e Ulanovas (20 punti e 9 rimbalzi), ma tutte le pedine di Jasikevicius danno un apporto importante per completare l’impresa. Dall’altra parte, Spanoulis esce a testa alta con 19 punti e 6 assist. Kaunas chiude la partita con delle impressionanti percentuali dal campo, che sono la naturale conseguenza di un ottimo movimento di palla: 18/33 da due, 13/24 da tre. Lo Zalgiris vola a Belgrado: un risultato impensabile all’inizio della stagione.

EuroLeague Playoff, gara-4: Zalgiris Kaunas – Olympiacos Pireo 101-91 (23-22, 28-15, 27-19, 23-35). Serie vinta dallo Zalgiris 3-1

Zalgiris: Pangos 21, Ulanovas 20, Toupane 11, Davies e Micic 9; Olympiacos: Spanoulis 19, Strelnieks 17, Papanikolaou 15, Wiltjer 12, Roberts 10.

QUI le dichiarazioni di coach Jasikevicius dopo l'incontro. 

The tough guy reduced to tears...

This is what sport can do

— EuroLeague (@EuroLeague)