EuroLeague Women - Schio perde il primo round in Russia vs la Dynamo Kursk

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 171 volte
Fonte: Vicenza Report
EuroLeague Women - Schio perde il primo round in Russia vs la Dynamo Kursk

Sconfitta per il Beretta Famila Schio in gara 1 dei quarti di finale di Eurolega. Nel gelo di Kursk, città a 580 chilometri a Sud di Mosca, le arancioni si sono arrese alle padrone di casa della Dynamo con il risultato di 73-61. Partita poco avvincente, anzi a tratti noiosa, quella disputata allo Sport Concert Complex, che però ha visto le scledensi tenere il passo della corazzata biancoblù, nonostante le fatiche per il lungo viaggio (che tra ritardi e coincidente perse è durato ben 30 ore), e per le due gare in due giorni della Coppa Italia. L’appuntamento con gara 2 è per mercoledì 7 marzo, alle 20.30, al PalaRomare.

Dopo la palla a due, alzata alle 17, la sfera rimane nelle mani di Schio per un minuto: due gli errori al tiro delle arancioni, ma al terzo tentativo Dotto trova il fondo della retina dalla lunga distanza, 0-3. Prince ricuce, 2-3, ma Zandalasini ed Anderson griffano il +5, 2-7. Pian piano la Dynamo recupera terreno: prima impatta, 10-10, e poi, con un break di 6-0, passa al comando, 16-12. Le scledensi tengono bene il campo e riescono a contenere le padrone di casa: alla prima sirena, infatti, sono solo cinque i punti di differenza tra le due compagini, 20-15.

Le biancoblù alzano i ritmi e raggiungono la doppia cifra di vantaggio, 28-17. Le arancioni fanno arrivare molti palloni a Yacoubou, che spalle a canestro ripaga la fiducia delle compagne con punti importanti, 34-24. Entrambe le formazioni hanno le polveri bagnate dalla lunga distanza (una tripla a bersaglio per il Beretta su otto tentativi, 0/7, invece, per le russe), ma forte delle percentuali nel tiro da due superiori a quelle delle ospiti (oltre il 77% da due contro un 43% scarso), la truppa guidata dal tecnico Lucas Mondelo mantiene il suo margine di vantaggio. La seconda frazione va infatti in archivio con il risultato di 40-28.

Nella ripresa le arancioni risalgono fino a – 7, 43-36, ma poi vengono ricacciate indietro da Ogwumike e compagne, 47-36. Il periodo procede con gli strappi appena descritti, ma è in prefetto equilibrio, con 16 punti a referto per le padrone di casa e altrettanti per le scledensi e così, al trentesimo, sono ancora 12, come al termine del secondo periodo, i punti che separano le due squadre, 56-48.

Nella prima parte dell’ultima frazione il Beretta risponde per le rime alla Dynamo, anche se a fare la differenza è sempre il fardello di 12 punti di ritardo che le scledensi hanno accumulato e che non riescono a smaltire. Negli ultimi cinque minuti, però, le ragazze di coach Vincent perdono un po’ di entusiasmo e di vitalità e, senza troppo emozioni, la gara si chiude sul 73-61.

Kursk: Zhedik 4, Petrovic 10 Vadeeva 8, Ciak 13, Levchenko, Prince 17, Logunova, Kirillova ne, Ogwumike 10, Mccoughtry 11

Schio: Yacoubou 16, Gatti 3, Miyem 2, Tagliamento 3, Anderson 10, Masciadri, Hruscakova 4, Zandalasini 10, Ngo Ndjock ne, Dotto 10, Macchi 3

Ilaria Martini