EuroLeague - Stasera al PalaDesio brilla la stella di Andrea Bargnani

15.11.2016 10:45 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 413 volte
EuroLeague - Stasera al PalaDesio brilla la stella di Andrea Bargnani

Poteva essere con la maglia di Milano stasera al PalaDesio, dopo quanto parlato in estate, invece sarà con quella del Baskonia la stella italiana di ritorno dalla NBA Andrea Bargnani. Non sapremo davvero mai se sia stata una questione di ingaggio o di reale fiducia nei mezzi del giocatore. Certamente una pubblicistica statunitense che vede di buon occhio soltanto i personaggi sopra le righe - come un Draymond Green ad esempio - non poteva tifare per una prima scelta che non si è mai lamentato di non aver avuto accanto a lui a disposizione uno Steph Curry, un Klay Thompson e un Andrew Bogut piuttosto che gli sconosciuti comprimari di tanti anni a Toronto, a parte quel Bosh che sembrava solo pensare alle proprie statistiche e che per portare a casa due titoli è andato a fare il comprimario di lusso a LeBron James e Dwyane Wade.

Il Baskonia non si è fatto irretire dall'aura di negatività e fino ad ora, nonostante Andrea sia stato frenato da qualche infortunio, la formazione basca ha avuto ragione. Le statistiche parlano chiaro: 18.7 è la media punti nelle tre gare giocate in Euroleague, con un top di 26 contro l'Anadolu Efes. 73,9% e 57,1% sono rispettivamente le percentuali al tiro da due e tre punti oltre una presenza ingombrante in difesa che esalta i compagni di reparto. Tanto che Vitoria (4-2) divide il secondo posto nella classifica insieme a Real Madrid, Barcellona e Panathinaikos dietro la capofila CSKA Mosca (6-0) pur partendo con minori favori del pronostico ed un organico ritenuto meno competitivo, non solo delle quattro big citate...

Anche in Liga Endesa, nonostante la battuta di arresto a Valencia nell'ultimo turno due giorni fa, il Baskonia si difende bene, occupando il quarto posto dietro le rivelazioni Tenerife ed Andorra. La squadra di Sito Alonso ha però subìto diversi infortuni di suoi giocatori, ultimo quello di Shengelia, e nella preseason l'assenza di cinque nazionali per poter essere sempre competitiva da subito giocando, di fatto, ogni tre giorni ma tutti hanno già capito che quest'anno la lotta per il titolo spagnolo passerà per Vitoria. Biennio a Vitoria dunque, per Andrea Bargnani e, nel prossimo futuro, l'Eurobasket con Ettore Messina e la Nazionale azzurra. Ritorno in una squadra italiana? Chissà!