EuroLeague - Playoff: il Khimki è un osso duro, ma anche gara-2 è del CSKA

Senza De Colo e Hines, il CSKA riesce a vincere anche la seconda partita del quarto di finale contro il Khimki: 89-84 il punteggio
 di Fabrizio Fasanella Twitter:   articolo letto 368 volte
EuroLeague - Playoff: il Khimki è un osso duro, ma anche gara-2 è del CSKA

Come in gara-1, il Khimki dà filo da torcere al CSKA ma deve arrendersi dinnanzi al talento e alla solidità degli avversari. La truppa di coach Itoudis, orfana del condottiero Nando De Colo (tornerà per le eventuali Final Four di Belgrado) e del veterano Kyle Hines, supera i cugini moscoviti 89-84 e guadagna il vantaggio di 2-0 nella serie: la trasferta del 25 aprile sarà un match point. Il mattatore dell’incontro è Sergio Rodriguez, autore di 26 punti (4/4 da due, 4/10 da tre e 6/6 dai liberi) conditi da 10 assist, 4 rimbalzi e 2 recuperi; brillano anche Higgins con 19 punti, Clyburn con 16 e Hunter con 12 e 7 rimbalzi. 12 punti (4/13 dal campo) e 5 palle perse per un Alexey Shved in difficoltà contro la difesa rossoblu. 

 

Entrambe le squadre giocano un primo quarto di grande qualità offensiva, ma i padroni di casa hanno qualcosa in più e sono avanti 24-22 al decimo minuto. A poco più di 6 minuti dalla fine del secondo quarto, uno Shved in difficoltà viene richiamato in panchina da Bartzokas: da quel momento l’attacco del Khimki trova più fiducia e i due canestri di Markovic innescano un parziale di 9-2 che regala il +4 ai gialloblu. Poi Anderson si scalda, segna 3 triple ravvicinate e gli ospiti vanno all’intervallo con l’inerzia a favore: 43-45.

Grazie specialmente a Rodriguez, l’attacco rossoblu riprende colore e i padroni di casa tornano con la testa avanti al trentesimo (68-66). A fare la differenza nel periodo successivo è la difesa del CSKA, che subisce solo 4 punti nei primi 5 minuti della frazione. A peggiorare la situazione è il fallo tecnico fischiato ai danni di coach Bartzokas: Hunter e Rodriguez segnano tre liberi che valgono il 79-70, gli ospiti provano ad accorciare con Gill ma il solito Rodriguez chiude la partita con una tripla e un arresto e tiro dalla parabola altissima. Il Khimki, nel finale, torna tardivamente a -3 (8 secondi dal termine) sfruttando una brutta palla persa del CSKA e i liberi di Markovic e Gill: finisce 89-84 per i padroni di casa dopo il 2/2 di Higgins.

EuroLeague playoff, gara-2: CSKA Mosca – Khimki Mosca 89-84 (24-22, 19-23, 25-21, 21-18). Serie sul 2-0

CSKA: Rodriguez 26, Higgins 19, Clyburn 16, Hunter 14, Antonov 12. Khimki: Gill 24, Shved 12, Anderson e Markovic 11.