EuroLeague - Olimpia, arriva Kazan: per l'orgoglio e per la classifica

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 495 volte
EuroLeague - Olimpia, arriva Kazan: per l'orgoglio e per la classifica

Arriva stasera l'ultima partita stagionale di EuroLeague per l’Olimpia. Si gioca in casa al Mediolanum Forum alle 20.45. Avversario è l’Unics Kazan: si gioca per l’orgoglio e la classifica. Le due squadre infatti hanno lo stesso record per chi coglierà la nona vittoria stagionale eviterà di occupare l’ultimo posto. Altro motivo di interesse è rappresentato dal ritorno a Milano per la prima volta dal 27 giugno 2014 di Keith Langford. Quella sera Langford vinse lo scudetto numero 26 dell’Olimpia. In quella stagione fu capocannoniere di EuroLeague, titolo che dovrebbe vincere di nuovo quest’anno. Si presenta a Milano con 22.1 punti per gara di media. E’ primo anche nella valutazione, nei tiri da due realizzati e tentati, tiri liberi realizzati e tentati, primo in falli subiti, secondo in minuti giocati. L’Olimpia conta di riabbracciare anche Kruno Simon che in settimana si è allenato regolarmente con i compagni. E’ il primo passo per uscire dall’emergenza attuale.

I PRECEDENTI DI OLIMPIA-KAZAN – Sono solo tre i precedenti tra Olimpia e Unics Kazan. Due risalgono alla stagione 2011/12, nelle Top 16, con una vittoria per parte. L’Olimpia vinse a Milano 63-58 con 16 punti di Antonis Fotsis ma dopo aver perso a Kazan 59-44 nonostante i 17 punti di Nicolò Melli. Quest’anno l’Unics ha battuto l’Olimpia 100-79 con 25 punti di Keith Langford (16 Jamel McLean). Olimpia-Unics Kazan Game Notes

OLIMPIA-KAZAN: LA CONNECTION – Keith Langford, alla terza stagione a Kazan, ha giocato due anni a Milano vincendo lo scudetto del 2014. In quella stagione, in cui l’Olimpia raggiunse i playoffs di EuroLegue per la prima volta dal 1996, Langford fu capocannoniere della competizione (17.6 di media) e venne incluso nel primo quintetto All-EuroLeague nella posizione di guardia. Mantas Kalnietis e Kruno Simon sono stati allenati dall’attuale coach dell’Unics. Evgeny Pashutin alla Lokomotiv Kuban dove hanno avuto come compagni di squadra Anton Ponkrashov e Evgney Voronov, ora a Kazan. Kalnietis con Pashutin ha vinto l’Eurocup nel 2013 sempre a Kuban. Jamel McLean ha giocato con Marko Banic a Berlino.