EuroLeague - Le voci dagli spogliatoi di Bamberg - Anadolu Efes

16.12.2016 10:30 di Simone Sperduto  articolo letto 172 volte
EuroLeague - Le voci dagli spogliatoi di Bamberg - Anadolu Efes

Ecco alcune dichiarazioni di giocatori, all'uscita degli spogliatoi, dopo Brose - Anadolu Efes:

Jayson Granger (Anadolu Efes, 23 punti): "Hanno tirato con il 70% o con l'80% da due. Sul piano difensivo non abbiamo giocato affatto bene. Dobbiamo lavorarci sopra visto che ci sono altre gare molto difficili che ci aspettano"

Bryant Dunston (Anadolu Efes) "Hanno segnato dei canestri davvero molto facili da realizzare e hanno avuto delle percentuali altissime. Non abbiamo giocato come avremmo dovuto sul piano difensivo e quindi non siamo riusciti a vincere. Contro Kaunas e Galatasaray mi aspetto una reazione dopo questa sconfitta. La stagione di Eurolega è ancora molto lunga e vogliamo migliorarci gara dopo gara giocando con maggiore intensità e concentrazione dalla prossima". 

Fabien Causeur (Bamberg, 28 punti): "È stata una vittoria molto importante. Venivamo dalla brutta sconfitta patita in Bundesliga contro Ulm e avevamo bisogno di reagire. Ci siamo riusciti giocando un basket di altissimo livello per 40 minuti contro una squadra ben preparata e molto forte sul piano atletico. Sapevamo che avremmo dovuto correre, pedalare e fare attenzione sui rimbalzi ed è quello che abbiamo fatto per tutta la gara. Manca ancora tanto alla fine della stagione regolare di Eurolega e onestamente ci pesa molto aver perso delle gare per pochi punti. Ora sembra che la squadra abbia trovato la strada giusta. Stiamo lavorando molto e bene ogni giorno e stiamo dimostrando a tutto il mondo che abbiamo la qualità per competere alla pari con squadre come l'Efes o il Maccabi. Vincendo in casa e alcune gare in trasferta penso che riusciremo a risalire la classifica rapidamente".