EuroLeague - Doncic salva il Real e da la vittoria contro Belgrado

 di Mathis Padjasek Twitter:   articolo letto 437 volte
EuroLeague - Doncic salva il Real e da la vittoria contro Belgrado

Il Real Madrid vince una gara importante sulla sirena per rimanere al quarto posto della classifica. Contro un Belgrado che ha dato tutto per vincere, un Real poco collettivo non ha trovato il suo ritmo nella seconda metà di partita e può ringraziare il suo prodigio Doncic (24 punti, 35 di valutazione) per aver messo il canestro vittorioso.

Ottima partenza per il Real con un 0-10 in 3 minuti; la Stella Rossa si sveglia finalmente per provare a rimanere vicino al punteggio. Corre dietro però durante l’ intero primo quarto che finisce con un tripla per entrambe le squadre ma che è un buzzer per Thompkins (20-27). Il Real continua il suo cammino nel secondo quarto con un gioco collettivo di alto livello contro cui i serbi non trovano delle soluzioni. +11 al 13’ (24-35), time out Belgrado. La squadra serba indovina un 6-0: Pablo Laso chiama anche un time out per il Real che sembra aver perduto il suo basket in appena 2'. Il Real non riusce a distaccarsi neanche con un fallo antisportivo de Bjelica al 17’ (35-39), sperpera le sue possibilità di aumentare il vantaggio nel finale di quarto e Belgrado finisce solo con pochi punti di ritardo, 39-43 alla pausa. Doncic finisce il primo tempo con 21 di valutazione in meno di 15 minuti, gara molto fisica con già più di 40 rimbalzi per le due squadre.

Il Real comincia forte è rapidamente aumenta il vantaggio fino +9 (43-52) a inizio ripresa; Belgrado crede sempre alla vittoria e non lascia la partita anche se rimane dietro durante tutto il terzo quarto, ancora +10 per il Real che continua di sbagliare tante opportunità di chiudere la gara. I padroni di casa rimangono nella partita con un pubblico che canta sempre più forte. Dubbi confermati sul Real che fa una prima metà di ultimo quarto da incubo, i serbi passano un grande parziale di 13-0 in quasi 5 minuti per passare davanti prima del money time (70-64 al 35’). Grazie al lungo Tavares che mette tre canestri di fila il Real rinviene negli ultimi minuti, regalando un finale di alta temperatura con un pubblico serbo pazzesco che alza veramente il volume di voce per ogni possesso della sua squadra. Gli ultimi 3 minuti vedono il vantaggio cambiare su quasi ogni possesso, ma il Real controlla meglio questo money time e pensa alla vittoria a 40 secondi della fina con un +4 (77-79). Feldeine segna da 2 con 25 secondi da giocare e un Real ingueno si fa rubare la palla con perfidia da Rochestie che regala l'ultimo possesso alla sua squadra. Feldeine di nuovo tira però sbaglia, Omic (25 punti) prende il rimbalzo offensivo e segna con 6 secondi al cronometro per pareggiare in un atmosfera caldissima. Time out di Pablo Laso per evitare il tempo supplementare. Sull'ultimo possesso la palla va direttamente a Doncic che aspetta l’ ultimo secondo per tirare da 3 per mettere il canestro della vittoria con un sangue freddo incredibile. Finisce 79-82, Doncic ha spento lo stadio di Belgrado.

Boxscore : Omic 25, Feldeine 18, Dobric 12 per la Stella Rossa. Doncic 24 pt/9 rb, Reyes 14, Thompkins 11, Tavares 8 per il Real.