ECA ed EuroLeague dichiarano guerra a Giannakopoulos

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 734 volte
ECA ed EuroLeague dichiarano guerra a Giannakopoulos

Il board di ECA e le 10 società che ne fanno parte dichiarano guerra aperta a Dimitris Giannakopoulos proprietario del Panathinaikos. In una dichiarazione di oggi si rende nota la posizione maturata in una valutazione complessiva che:

1- Espelle Giannakopoulos dalle attività di EuroLeague a tempo indeterminato;

2- avvia azioni legali contro il presidente del Panathinaikos "allo scopo di riparare il danno che ha causato al immagine, l'onore, l'integrità e la credibilità della competizione, dei club, degli arbitri e della gestione delle competizioni tra cui il Presidente e CEO della Pallacanestro di Euroleague."

3- esprimono il desiderio che il Panathinaikos continui a far parte dell'organizzazione nella convinzione "che i fan e la storia del club non debbano essere prevenuti dal comportamento deplorevole di una persona, né che i fan si vedano privati ​​della migliore competizione di pallacanestro in Europa, alla quale appartiene il loro club."