Trento - Karsiyaka giocata in sala stampa

28.01.2016 00:36 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 408 volte
Trento - Karsiyaka giocata in sala stampa

Maurizio BUSCAGLIA (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Un’importante e bella vittoria.
Importante perché tiene vivo il sogno delle Top 16, ma anche bella perché giocata a viso aperto
contro una squadra di caratura internazionale, che si batte solamente mantenendo un certo livello
e superando i momenti difficili della partita. Stasera la Dolomiti Energia Trentino ha mosso bene la
palla, è stata attenta in difesa, ha limitato bene alcuni uomini pericolosi. Abbiamo letto bene le
situazioni, e c’è stato il coinvolgimento di tutta la squadra: i problemi di alcuni nostri giocatori sono
stati ottimamente sopperiti dalle prestazioni degli altri. Il nostro è stato un buon primo tempo,
anche se potevamo essere più bravi nella ricerca del post basso e limitarli di più nel rimbalzo in
attacco: il Pinar Karsiyaka Izmir ha infatti preso molti secondi tiri. Siamo riusciti a migliorare bene,
pur essendoci scoperti in alcuni frangenti, riuscendo per a fare qualcosa di fondamentale contro
squadre di questo livello, ossia mantenere la continuità e la concentrazione. Sono soddisfatto di
questa vittoria, che testimonia la nostra grande continuità di rendimento in Eurocup, interrotta
solo nelle trasferte di Bilbao e Trebisonda. La squadra ha avuto diversi protagonisti all’interno della
gara, eccellenti le prove di Baldi Rossi, Flaccadori e soprattutto del nostro straordinario capitano
Forray. Il sogno delle Top 16 come detto resta vivo, ora dobbiamo pensare ad andare a Pistoia
facendo tesoro degli insegnamenti tratti dalle gare contro Cremona e Izmir”.

Ufuk SARICA (Coach PINAR KARSIYAKA IZMIR): “Dopo un pessimo primo quarto, dove abbiamo
commesso molti errori stupidi, la gara si è messa in un certo modo: la Dolomiti Energia Trentino è
arrivata fino al +15 e questo ci ha complicato le cose. Poi siamo riusciti a rimontare tre o quattro
volte, ma alla fine abbiamo commesso gli stessi errori dell’inizio. Complimenti alla Dolomiti Energia
Trentino, che ha giocato con grande aggressività, sia difensivamente che offensivamente,
imponendo un ritmo molto veloce alla gara”.