Prima trasferta europea nelle Last 32 per la Fox Town

Domani in Grecia contro il Paok Salonicco. Palla a due alle 16.00 diretta su Sportitalia
13.01.2015 16:29 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 520 volte
Fonte: Pallacanestro Cantù
Stefano Sacripanti
Stefano Sacripanti

Prima trasferta delle Last 32 per la FoxTown Cantù che, dopo il felice esordio contro il Khimki, scenderà in campo domani pomeriggio alle ore 16.00 a Salonicco (diretta su Sportitalia, canale 153 del digitale terrestre e 225 della piattaforma Sky) per affrontare il PAOK in un palazzo che si preannuncia caldissimo.
I greci, allenati da coach Soulis Markopoulos, si sono classificati al secondo posto nel girone F della Regular Season di Eurocup con sei successi e quattro sconfitte mentre si sono arresi settimana scorsa, nella prima giornata delle Last 32, in trasferta al Limoges CSP per 71 a 59 nonostante i 16 punti di J.R. Bremer.
La formazione di Salonicco sta facendo davvero bene nel campionato ellenico e si trova al momento al terzo posto in classifica, alle spalle solamente di Panathinaikos e Olympiacos, con nove partite vinte e solo due perse. Il PAOK sta cavalcando in patria una striscia di tre successi consecutivi e domenica si è imposto in casa nel finale per 73 a 71 sull’AEK Atene grazie ai 18 punti dell’ala Kevin Langford.
 
“Domani – commenta il coach della FoxTown, Stefano Sacripanti – giocheremo in un campo storico della pallacanestro europea contro una squadra di grande tradizione come il PAOK. Noi arriviamo da una bella vittoria nell’esordio contro il Khimki, ma sappiamo benissimo che giocare in trasferta in Eurocup è davvero difficile. Il PAOK è una formazione forte, molto organizzata, con un gioco lineare ed efficace che sta disputando un campionato di alto livello in Grecia grazie a una notevole solidità. E’ chiaro che abbiamo bisogno di una prova di grande durezza mentale e tecnica”.
 
Coach Markopoulos può contare sulla coppia di playmaker composta dal rookie statunitense, uscito da Indiana State, Jake Odum, autore di 8 punti di media a partita, e dall’ellenico Apollon Tsochlas, entrambi ottimi giocatori di pick and roll. Può giostrare inoltre qualche minuto in cabina di regia il giovane, classe 1995, Michail Liapis.
Decisamente interessante il reparto esterni del PAOK che comprende due statunitensi come l’ex Panionios Atene Marc Carter, miglior marcatore dei suoi in Eurocup con 10,6 punti di media a match, e l’espertissimo J.R. Bremer, visto anche in Italia con la maglia dell’Angelico Biella e dell’Olimpia Milano, e due greci come il tiratore Georgios Dedas, alla sua terza stagione a Salonicco, e il concreto Christos Saloustros, pure lui ingaggiato in estate dal Panionios.
 
Di ottimo livello il pacchetto lunghi della squadra di coach Markopoulos formato dall’ala americana Kevin Langford, pericoloso anche dall’arco nelle situazioni di pick and pop, dal centro statunitense Julian Vaughn, positivo in Eurocup con 10,5 punti e 5,5 rimbalzi di media a gara, dagli ellenici Evangelos Margaritis, al terzo anno in bianco- nero, e Kostas Kakaroudis, nella scorsa stagione al Kolossos Rodi, e dal giovane Thomas Kottas.
 
“Abbiamo iniziato bene il nostro cammino in Eurocup – commenta il lungo della FoxTown Cantù, Giorgi Shermadini -  con una grande vittoria contro il Khimki. Ora vogliamo disputare un’altra buona gara su un campo difficile come quello del PAOK. Il PAOK è un’ottima squadra, molto intensa, con una difesa dura e fisica specialmente in casa. In attacco i greci sono davvero bravi a creare vantaggi sulle situazioni di pick and roll e a far girare la palla. Inoltre hanno perso la prima partita delle Last 32 e vorranno riscattarsi per non rimanere attardati in classifica. Sarà dunque un impegno sicuramente difficile e dovremo essere bravi a restare sempre concentrati in difesa, a fare le giuste scelte in attacco e a non farci influenzare dall’ambiente “caldo” che ci sarà a Salonicco”.
 
Per quel che riguarda la FoxTown è in dubbio per la gara contro il PAOK Damian Hollis, che ha saltato gli ultimi allenamenti per un problema al ginocchio destro, ma che è partito comunque alla volta di Salonicco e che verrà valutato domani mattina in vista di un suo eventuale impiego. Sarà invece sicuramente assente Giacomo Maspero ancora alle prese con una sindrome influenzale.