Menetti:"Partita negativa. Ci giochiamo il tutto per tutto a Smirne"

04.02.2016 00:47 di Gloria Tedeschi  articolo letto 629 volte
Menetti:"Partita negativa. Ci giochiamo il tutto per tutto a Smirne"

Una serata da dimenticare per la Grissin Bon Reggio Emilia. Dolomiti Energia Trento domina in terra biancorossa per 84-72, passando agli ottavi di finale di Eurocup, mentre per i padroni di casa sarà decisiva la partita di Mercoledì prossimo a Smirne.

Il coach Menetti ammette, senza troppi giri di parole, che il match disputato questa sera è stato molto al di sotto delle aspettative: “ Non siamo riusciti a fare la partita che volevamo. Ci tenevamo a portare a casa un risultato così importante davanti al nostro pubblico. Non siamo riusciti ad imporre il nostro ritmo, faticando sia in difesa che in attacco, dove non riuscivamo a giocare con i lunghi. Trento è una squadra decisamente forte e questa sera ha giocato al massimo delle sue potenzialità, ma noi ci siamo lasciati abbattere, anche emotivamente, dalle difficoltà nell’esprimere sul campo il nostro gioco”.  Inoltre, aggiunge: “Nonostante sia stata una partita molto negativa, siamo riusciti a finirla in modo dignitoso anche grazie al nostro pubblico che ci ha supportati, capendo che ci stavamo provando ma non riuscivamo a fare niente”.

La mente dei biancorossi è già proiettata verso i prossimi impegni: “Siamo concentrati sul match di domenica, dove ci presenteremo da capolista. Ora cercheremo di fare un esame in merito a quello che è successo oggi, di dimenticare l’aspetto emotivo e trarne vantaggio a livello di esperienza per vincere in campionato e poi tentare il colpaccio in Turchia la settimana prossima, su un campo oggettivamente difficile”.

Riguardo alle difficoltà riscontrate dai play, Menetti afferma: “Questa sera De Nicolao era fisicamente privo di energie. Ha giocato una partita ad altissima intensità contro Cantù e, per un playmaker della sua statura e della sua stazza, è un ritmo difficile da reggere per due match consecutivi”.

Il pubblico ha assistito ad un inaspettato rientro in campo di Vereemenko, grande assente nella scorsa gara: “Ieri ha corso e stava bene. Nelle nostre intenzioni non c’era quella di utilizzarlo già in serata, ma stamattina ha detto di voler assolutamente giocare. Per fortuna non ha avvertito dolori e possiamo dire di averlo recuperato”.