Gruppo C - Vittoria di rigore per Venezia a Nancy

25.11.2015 22:14 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 318 volte
Gruppo C - Vittoria di rigore per Venezia a Nancy

L’Umana Reyer sbanca Nancy per 71-62 e fa salire sensibilmente le proprie chance di conquistare l’accesso al secondo turno di Eurocup. Gli orogranata di fatto comandano dall’inizio alla fine la gara giocata in casa della formazione francese diretta concorrente nel passaggio del turno. Una prestazione in cui tutto il collettivo orogranata ha dato un gran contributo per far fronte alla maggior fisicità dei transalpini.

L’Umana parte con Green, Goss, Bramos, Peric e Owens. Nancy risponde con il neoarrivato Kitchen, Panko, Sy, Falker e Pietrus. Goss apre la sfida con una tripla, i compagni lo seguono e l’Umana parte con un 0-7. Si sbloccano i padroni di casa con tripla e gioco da tre punti. Sale l’incitamento della banda musicale piazzata dietro il canestro dove attacca Nancy mentre il palasport da oltre 6000 posti vede crescere il numero dei presenti anche a partita in corso. Lo Sluc va più volte vicino all’aggancio ma Bramos al 5’ realizza la tripladel 8-13 che respinge l’assalto. Poi è Peric, sempre dall’arco dei 6 e 75 a realizzare il 10-16. Con i lunghi “contati” Recalcati deve gestire al meglio le energie del pacchetto e dà fiato a Owens. Peric stoppa il tentativo di tripla in transizione dei francesi ma subito dopo commette il suo secondo fallo e viene richiamato in panchina per preservarlo da possibili altre penalità. Sull’azione successiva è Ortner a trovare il bel sottomano del 12-20. L’austriaco inchioda anche la schiacciata del più 9, Jackson fa ancora meglio con la tripla del 15-25 mentre a chiudere il primo quarto sul 15-27 è ancora Ortner che usufruisce al meglio della palla recuperata da Viggiano.

Tonut apre il secondo quarto e tiene a distanza gli ospiti. Viggiano e Owens non si risparmiano nella lotta sotto le plance nonostante il gap a livello di fisicità. Proprio sfruttando stazza e centimetri i transalpini riescono a beneficiare di qualche seconda opportunità come qella che porta alla tripla di Sy del 22-30 poco dopo il 16’. A rispedire però i francesi a distanza ci pensano ancora Bramos e Viggiano con due triple in rapida sequenza (22-36) che consigliano a coach Weisz di ricorrere al time out. Dal minuto ne scaturisce un break di 7-0 per Nancy che fa valere la maggior stazza del suo quintetto risalendo sul 29-36 e questa volta è Recalcati a richiamare a sé la squadra. Ma i francesi prolungano ulteriormente il parziale con il canestro pesante di Pietrus che di fatto annulla il divario sul 34-36 a 1’ dall’intervallo. Green dalla lunetta sblocca la situazione e ridà fiato all’Umana (34-40) ma non è ancora finita perché a chiudere i conti sul 35-40 è un libero di Pietrus che trova fallo a meno di un secondo dalla pausa lunga.

Alla ripresa dei giochi in poco più di 2’ Nancy ribalta la situazione (41-40) affidandosi ancora alla maggior prestanza fisica. L’Umana è costretta a girare al largo ma trova con Goss da tre il primo canestro del periodo (41-43 al 23’). Pagando dazio in stazza la Reyer prova ad affidarsi alla maggior rapidità nell’uno contro uno costringendo spesso gli avversari al fallo. Poi una tripla di Bramos e una sua palla recuperata che lancia Goss in contropiede valgono il 43-48 al 25’ per il nuovo time out del coach francese. I padroni di casa esauriscono subito dopo il bonus e Peric dalla lunetta fa più 6. E’ una Umana generosa che viene premiata dalla tripla di Bramos del 45-52 al 27’. Peric e Owens commettono entrambi il loro terzo fallo e così Recalcati li richiama in panca mettendo in campo Ortner e Viggiano. Il pacchetto dei lunghi orogranata, già in emergenza, si ritrova a dover ulteriormente misurare i propri contatti sotto le plance e Nancy può approfittarne ma l’assist di Jackson per Ortner vale il 49-54 che chiude il terzo quarto ancora a favore degli orogranata.

Il tap-in di Ortner vale il più 7 in apertura di ultima frazione ma Panko replica subito con la tripla. Nancy ritrova coraggio e la spinta del proprio pubblico mentre l’Umana trova con Owens canestro e fallo per il 52-58 e con Viggiano il canestro pesante del più 9 a 7’ dalla fine. La gara è però tutt’altro che chiusa perché Sene replica subito dall’arco e i tentaivi di alley oop per Owens vengono intercettati dalla difesa francese. Ancora Viggiano dall’arco fa 55-64. A 5’28” dal termine Peric sale a 4 penalità e Ortner viene rispedito subito in campo. La mano degli orogranata è calda e anche Ruzzier trova il canestro pesante per il 55-67 a 5’ dalla fine che costringe coach Weisz al nuovo time out. E’ ancora Panko a tenere vive le speranze dei francesi. Mentre è Ortner dalla lunetta a ridare il più 12 all’Umana. Nancy vorrebbe riaprire la partita con canestri dall’arco, la Reyer vorrebbe chiuderla anzitempo con la stessa moneta ma nessuna delle due formazioni va a bersaglio e a 2’ dal termine il punteggio recita 59-69. La Reyer perde banalmente un paio di palloni sul pressing francese e si arriva all’ultimo minuto sul più 7. Il cronometro inizia a farsi alleato dell’Umana che chiude i conti sul 62-71 per la gioia anche dei due sostenitori orogranata giunti fino a Nancy.

Parziali: 12-27; 35-40; 49-54

Sluc Nancy: Grun ne, Falker 11, Sene 9, Panko 21, Sy 9, Pietrus 8, Thomas ne, Kitcjen 4, Bell, Delarboulas ne, Curry. All. Weisz

Umana Reyer: Peric 8, Goss 8, Bramos 12, Tonut 2, Jackson 3, Green 6, Ruzzier 3, Owens 8, Ortner 12, Viggiano 9. All. Recalcati