FIBA Europe Cup - Varese non rimonta in casa del Wurzburg e saluta la coppa

17.04.2019 21:30 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
FIBA Europe Cup - Varese non rimonta in casa del Wurzburg e saluta la coppa

Si chiude con una sconfitta il cammino europeo della Pallacanestro Varese che cede in Germania contro il s.Oliver Würzburg con il risultato di 89 a 86. Comunque positiva la prestazione dei biancorossi che, dopo una prima parte di partita difficoltosa, hanno recuperato nel risultato sfiorando anche un successo che forse, in virtù del -23 subito sette giorni alla Enerxenia Arena, non sarebbe nemmeno bastato per raggiungere la finale di FIBA Europe Cup. Traguardo invece raggiunto dalla formazione tedesca che affronterà una tra Sassari e Unet Holon. Per i ragazzi di Coach Caja, applauditi dagli oltre cento tifosi varesini presenti alla s.Oliver Arena, tra tre giorni si prospetta il derby contro Cantù. Appuntamento al PalaDesio alle ore 19:05.

I padroni di casa iniziano il match con il piede sull’acceleratore portandosi ben presto sul +10 (14-4) sfruttando la supremazia a rimbalzo e la vena proficua nel tiro pesante. Capitan Ferrero scuote i suoi con una tripla, ma è solo un fuoco di paglia, perché i biancorossi non reggono l’urto dei tedeschi e scivolano sul -19 (30-11) del 10′.
L’avvio di seconda frazione premia gli ospiti che accorciano con Scrubb e Salumu. Troppo poco, però, per impensierire Würzburg, abile a tenere botta al rientro dei ragazzi di coach Caja che, a metà gara, inseguono sul -14 (46-32).

 

. turn up the in the fourth and it's back down to a one-possession lead for !

   

— FIBA Europe Cup (@FIBAEuropeCup)


 

Varese approccia bene anche il terzo periodo riuscendo ad accorciare ulteriormente sul -10 (55-45) del 25′. La risposta dei padroni di casa non tarda ad arrivare e passa dal tiro pesante dei ragazzi di coach Wucherer che, al 30′, si riportano sul 75-59.
I biancorossi, complice anche un naturale calo fisiologico di Würzburg, iniziano molto bene gli ultimi 10′ del match con un parziale di 12 a 0 che vale il momentaneo 75-71. I tedeschi si sbloccano con Obiesie, ma i biancorossi trovano perfino pareggio (80-80) e poi sorpasso sull’82-83; nemmeno questo spaventa Hulls e compagni che chiudono il match sull’89 a 86.

 

S.OLIVER WÜRZBURG-PALLACANESTRO VARESE: 89-86

S.Oliver Würzburg: Olaseni 12, Hulls 13, Obiesie 4, Hadenfeldt, Cooks 11, Bowlin 5, Albus 9, Koch 11, Wells 13, Oliver 11, Morrison, Hoffmann ne. Coach: Denis Wucherer.

Pallacanestro Varese: Archie 13, Avramovic 8, Gatto ne, Iannuzzi 2, Natali, Salumu 6, Scrubb 29, Verri ne, Tambone 3, Cain 11, Ferrero 3, Moore 11. Coach: Attilio Caja.

Arbitri: Ciulin – Calik – Krejic.

Parziali: 30-11; 16-21; 29-27; 14-27. Progressivi: 30-11; 46-32; 75-59; 89-86.

Note – T3: 11/24 S.Oliver Würzburg, 8/28 Varese; T2: 14/27 S.Oliver Würzburg, 28/38 Varese; TL: 28/33 S.Oliver Würzburg, 16/16 Varese. Rimbalzi: 38 S.Oliver Würzburg (Cooks 9), 25 Varese (Cain 9); Assist: 18 S.Oliver Würzburg (Hulls 5), 17 Varese (Tambone 6).