EUROCUP - Torino manca il miracolo: Kazan conferma il secondo posto

26.12.2017 19:49 di Pietro Battaglia  articolo letto 542 volte
EUROCUP - Torino manca il miracolo: Kazan conferma il secondo posto

Torino cade 72-79 contro Kazan e non riesce nell’impresa di ribaltare il -8 dell’andata per conquistare un secondo posto che sarebbe stato clamoroso.

La formazione russa domina a rimbalzo, soprattutto in attacco e cancella la resistenza di una comunque volitiva Fiat. I gialloblù volano comunque alle top 16 di Eurocup.

La partita

C’è grande attesa per una partita che vale il secondo posto nel girone, ma a Torino serve una vera impresa: vincere e con più di otto punti di scarto. Numeroso il pubblico del Pala Ruffini che sente il peso specifico dell’eappuntamento.

Banchi schiera Garrett, Mbakwe, Patterson, Vujacic e Washington.

Priftis risponde con Colom, Ejim, Lasme, Lockett e Smith.

Primi due punti del match di Ejim, ma l’avvio dell’Auxilium è convinto fino all’8-4 condito dalla schiacciata di Mbakwe. Lasme però trasforma in canestro ogni pallone che passa dalle sue mani e impatta: 14-14. Chiudono la frazione Patterson ed Ejim: 16-16.

Kolesnikov imprime il vantaggio ospite nel secondo quarto (20-22), ma Okeke e Garrett riconsegnano il vantaggio ai gialloblù: 25-24. La Fiat inizia però a faticare a trovare il fondo della retina e l’Uniks ne approfitta con l’ex Trento Lockett: 29-33. Mbakwe scrive -3, ma negli ultimi minuti del primo tempo la formazione russa trova ancora una certezza in un Lasme che non sbaglia mai: 32-39 all’intervallo.

Mbakwe segna il -4 poi Kazan inizia a premere sull’acceleratore. Smith e Ejim allungano e sul 39-48 banchi ha già chiamato time out. La Fiat ci prova ma l’Uniks domina con i rimbalzi d’attacco e veleggia: via; Lockett e Trushklin propiziano il 50-61 che chiude la terza frazione.

Ancora un break targato Trushklin vale il 55-69 che manda in archivio la partita e porta ad un altro time out per l’Auxilium. Nel finale Kazan addormenta la partita, anche se Washington non molla fino alla fine. Termina sul 72-79 l’ultimo incontro della fase di qualificazione dell’Eurocup di Torino.

La Fiat vola comunque alle top 16 e scoprirà se arriverà terza o quarta dopo la partita del Cedevita Zagabria.

È così è fallito l’assalto gialloblù al secondo posto, consolidato e confermato da un Uniks che è stata troppa cosa per la Torino di questa sera.

Pietro Battaglia