LIVE: EuroBasket 2017 - La Turchia scaccia la paura, piega ed elimina il Belgio

05.09.2017 21:45 di Lorenzo Belli  articolo letto 585 volte
Mahmutoglu
Mahmutoglu

La Turchia scaccia la paura battendo il Belgio e mettendo al sicuro l'accesso alla seconda fase seppur come quarta forza del girone; sfida complessa quella contro gli indomiti belgi che non hanno potuto nulla nel finale quando Korkmaz (14) e Mahmutoglu (12) si sono presi la scena dopo aver sofferto le proverbiali sette camice. Partono meglio i padroni di casa che però non riescono mai ad imbastire una vera fuga e nel terzo periodo tremano quando van Rossom (13) e soci mettono addirittura in piedi il sorpasso, il pubblico di Istanbul si spaventa ma l'energia di Sipahi (6 ma un eloquente +26 di +/-) scuote la squadra di Sarica e trova la vittoria che evita una clamorosa eliminazione

LA CRONACA LIVE: Gara spareggio per Turchia e Belgio che per strappare il quarto ed ultimo biglietto per gli ottavi di finale devono vincere questa sera dato che le prime tre del gruppo (Russia, Serbia e Lettonia) sono troppo lontane; tutta la pressione è ovviamente sulle spalle dei turchi che non possono permettersi di fallire in maniera così eclatante nel torneo organizzato in patria, per il Belgio la "leggerezza" di chi deve provare l'impresa sulla carta impossibile

Il quintetto scelto da Sarica è Sipahi, Mahmutoglu, Osman, Hersek ed Erden, Castens parte con Tabu, Serron, Mwemba, Hervelle e Tumba

Avvio nervoso con due squadre che faticano a trovare la via del canestro, Osman prova qualche guizzo ma al giro di boa della frazione i belgi sono in scia (10-7), la difesa locale lavora molto bene e i canestri di Mahmutoglu e Erden - dominante nel pitturato - sanciscono l'allungo dei ragazzi di Sarica che però subiscono un contro break di 0-5 per merito di Gillet e chiudono il periodo sul +9 (23-14)

De Zeeuw e Salumu proseguono l'ottimo momento belga e Sarica deve chiamare time out (23-19) per spezzare il ritmo, Korkmaz prova a prendere le redini di comando e tornando ad appoggiare il gioco sotto le plance creano i giusti spazi anche per i tiri da fuori, quello di Guler vale il nuovo vantaggio in doppia cifra (36-26); Erden fa la voce grossa e schiaccia il +14 (40-26) sembra un allungo importante ma nuovamente i padroni di casa si "spengono" nelle schermaglie finali e con van Rossom e De Zeuuw dimezzano il ritardo quando si entra negli spogliatoi 40-33 

Osman in schiacciata solitaria apre le danze ma è solo una mera illusione: 8-0 belga ed è -1 (42-41) con Istanbul ammutolita. Le triple di Hersek e Sipahi ridanno ossigeno ai ragazzi di Sarica (50-43), la zona allungata degli ospiti però li rimette in ritmo i canestri di Serron e Tabu in scia e con Lecomte mettono la freccia (50-51). I centimetri di Sanli confermano il predominio turco sotto canestro e al 30' è tutto ancora da decifrare: 55-53 per i padroni di casa 

Tensione ed errori e nessuno scappa, van Rossom da oltre l'arco impatta a quota 58 quando mancano gli ultimi 6' di una vera battaglia di nervi. Palle perse, air ball ed orrori vari dovuti alla paura e ci deve pensare Korkmaz dalla lunetta a smuovere il tabellone grazie a dei fischi "generosi" (64-60 -4'12") poi è Mahmutoglu a mettere una tripla dal pesantissima dopo una rubata di Sipahi e Casteens chiama minuto per organizzare un ultima rimonta. Serron sbaglia un sanguinoso lay up, Korkmaz dai 6.75 fa passare la paura (70-60 -2'25"), ultimo sussulto belga con De Zeuuw ma Mahmutoglu mette un altra tripla, quella che sancisce l'avanzamento agli ottavi della Turchia, risultato finale 78-65