LIVE: EuroBasket 2017 - Finlandia senza scrupoli, rimonta ed infrange il sogno islandese

06.09.2017 21:33 di Lorenzo Belli  articolo letto 1097 volte
LIVE: EuroBasket 2017 - Finlandia senza scrupoli, rimonta ed infrange il sogno islandese

Con un Markkanen da un punto al minuto (23 in 23') e con un Salin dalla mano calda (17 con 5/8 da oltre l'arco) la Finlandia saluta Helsinki dopo un girone entusiasmante che l'ha vista battere anche dei colossi della pallacanestro continentale come Francia e Grecia, ora ad Istanbul tra la loro "favola" e un posto nella élite delle migliori 8 ci sono gli Azzurri. L'Islanda gioca con onore, perde anche questa gara nonostante cinque giocatori in doppia cifra ma dimostra che il movimento è in crescita e sicuramente nella terra del ghiaccio il futuro può riservare delle belle sorprese.

LA CRONACA: Scende il sipario ad Helsinki con il "derby" scandinavo che vede impegnati i prossimi futuri avversari dei nostri Azzurri contro l'Islanda smaniosa di togliersi l'etichetta di "cenerentola" senza vittorie nelle fasi finali di EuroBasket; match che non ha nulla da dare in termini di classifica ed ovviamente Dettmann utilizza ampie rotazioni ma esige massima concentrazione per non perdere il ritmo gara prima di trasferirsi ad Istanbul e tutto sembra abbastanza semplice: sei in fila di Markkanen, tripla di Nuutinen e i padroni di casa raggiungono il vantaggio in doppia cifra (24-14). Tutto troppo facile? Nemmeno per sogno dato che l'Islanda si ricompatta e segue il condottiero Stefansson che la riporta in scia a metà seconda frazione (26-25), Koponen cerca di rintuzzare la rimonta ma il finale di quarto vede addirittura il sorpasso islandese prima di una tripla dalla sua metà campo di Salin che batte la sirena griffando il 42-40 con cui i finnici entrano negli spogliatoi. Degno di nota lo spettacolo sulle tribune: i sostenitori islandesi lanciano il "geyser sound" e ricevono una ovazione dal pubblico di casa.

Markkanen ne mette cinque in fila ma l'allungo finlandese non ha seguito mentre l'Islanda con Acox e Stefansson dimostra di avere voglia di centrare la prima storica vittoria nella sua storia e con un break di 0-11 mette la freccia in maniera decisa (52-59), mentre un Dettmann furioso chiama minuto sulle tribune è festa. Ed è li il vero spettacolo dato che negli ultimi 3 giri di lancette nessuno mette punti a referto e il risultato non cambia al suono della terza sirena 

Salin suona la carica, l'incessante "suomi suomi" si alza e i finnici decidono di voler lasciare la patria con un girone pressoché perfetto: un gioco da tre punti di Huff per tornare a contatto poi è ancora il "bombardiere" Salin a far saltare in piedi i suoi tifosi con un altra tripla (69-67). Baerigsson dai 6,75 dice che gli ospiti non desistono, ma Markkanen si è stancato: vola a schiacciare, converte due liberi ed insacca una tripla frontale nel giro di una 50" di gioco (78-71 -2'13"); Hermasson prova una ultima disperata rimonta ma non c'è più tempo e ai liberi Rannikko e Koponen firmano 83-79 con cui la Finlandia si congeda con una apoteosi da Helsinki, ora aereo e via ad Istanbul dove per proseguire il sogno europeo c'è da superare lo scoglio Italia