EuroLeague 2017 - Il gigante che può fare molto male all'Italia nei quarti: Marjanovic

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 491 volte
EuroLeague 2017 - Il gigante che può fare molto male all'Italia nei quarti: Marjanovic

La Serbia dalle tante assenze di coach Djordjevic può invece contare su delle presenza ingombranti sul parquet e questo EuroBasket 2017 le ha messe in evidenza: Bogdan Bogdanovic (19,3 sia di media punti che efficienza per la prossima stella dei Sacramento Kings) e Boban Marjanovic (13,2p+4,5r, 12,7 efficienza). Se la vittoria dell'Italia sulla Finlandia è passata proprio attraverso la capacità di limitare l'altezza e il raggio di azione del lungo Markkanen (4p+3r, -11) più che della guardia campione d'Europa con Gigi Datome al Fenerbahçe la Nazionale azzurra dovrà vedersela con il gigante di 222 cm che ha fatto innamorare i tifosi della Stella Rossa, degli Spurs e adesso dei Detroit Pistons. Un avversario che Ettore Messina tuttavia conosce bene per averlo allenato a San Antonio prima che Gregg Popovich lo spedisse a malincuore nel Michigan dopo avergli spiegato la differenza tra i 3 milioni di dollari offerti dalla franchigia texana contro i 21 proposti dai Pistons. Rookie a 27 anni nella NBA, all'età in cui la maggior parte dei cestisti mette da parte il sogno della Lega pro americana, protagonista per la prima volta in carriera con la maglia della Nazionale serba, Marjanovic può fare la differenza contro lo small ball tricolore.