EURO BASKET 2017 - GRUPPO D: RUSSIA

19.08.2017 12:30 di Lorenzo Belli  articolo letto 302 volte
Shved
Shved

BIO: Il compito principale di Bazarevich sarà quello di restituire una dignità continentale ad una rappresentativa che dopo il bronzo olimpico di Londra, il canto del cigno di Kirilenko, è sprofondata negli abissi collezionando due figuracce ad Euro Basket con altrettante eliminazioni nei gironi iniziali; per farlo il coach ha messo in piedi una squadra fisica che non offrirà una pallacanestro spettacolare ma è solida ed in grado di mettere in difficoltà molte avversarie nonostante il talento non sia abbondante, soprattutto dopo l'infortunio che gli ha privati di Karasev lasciando al solo Shved il compito di metterla nel canestro. Tanti gli elementi nel pieno della maturità: dal pivot Mozgov alle “sentinelle” dell'Armata rossa del Cska ovvero i vari Fridzon, Antonov, Kurbanov e Vorontsevich che garantiscono minuti ed esperienza ad alto livello. Passare il turno e provare a riportare il glorioso nome della Russia nelle migliori otto è complesso ma non impossibile

QUALIFICATI: Dominando il Gruppo C delle eliminatorie dove ha avuto largamente la meglio sulla Bosnia Erzegovina e Svezia, due rivali quantomeno insidiose

OCCHI SU: Aleksej Shved; timido di sicuro non lo è e quindi l'aver sulle proprie spalle la quasi totalità del peso offensivo della squadra non dovrebbe preoccuparlo più di tanto, anzi deve essere uno stimolo. Il nativo di Belgorod dopo l'esperienza in chiaro scuro in Nba è tornato a metter a ferro e fuoco le retine del vecchio continente girando ad circa di 23 di media tra EuroCup e VTB dove ha portato il suo Khimki in finale e di conseguenza in EuroLeague. Potenziale candidato al top scorer della competizione, molte delle fortune russe passeranno dal suo talento

CALENDARIO: a Istanbul: 01/09 vs Turchia – 02/09 vs Serbia – 04/09 vs Belgio – 05/09 vs Lettonia – 07/09 vs Gran Bretagna