EURO BASKET 2017 - Gruppo D: LETTONIA

 di Lorenzo Belli  articolo letto 279 volte
un giovane Porzingis
un giovane Porzingis

BIO: Guai a considerarli i “cugini poveri” dei lituani, a Riga hanno appreso al meglio il lavoro oltre confine e prodotto un sempre maggior numero di giocatori interessanti che in questa edizione di Euro Basket potrebbe essere premiato con un risultato di prestigio; accanto a Porzingis tanti elementi affidabili ad alto livello continentale per coach Bagatskis: i fratelli Dairis e Davis Bertans, Strelknies e Timma con l'unica assenza di rilievo legata al neo-draftato Pasecniks rimasto a prepararsi in America. Dalla panchina si alza la vecchia guardia composta da Blums e Janicenoks, anche se il secondo è a rischio, che possono garantire ancora qualche minuto di affidabilità oltre a loro troviamo l'intrigante talento di Rolands Smits ed il solido Meiers, infine un pizzico d'Italia con Silins. Confermarsi nelle migliori otto del Vecchio Continente è la mission, per obbiettivi più importanti – che mancano dal 1939 - rivolgersi al #6 un tale Kristaps detto l'unicorno..

QUALIFICATI: Giungendo ottavi alla scorsa edizione dove misero sul parquet, nonostante parecchie assenze, una pallacanestro piacevole e ben orchestrata che gli permise di eliminare la ben più quotata Slovenia

OCCHI SU: Kristaps Porzingis; molto probabilmente è assieme ad Antetokounmpo il giocatore più atteso di questo torneo. Le speranze di ogni lettone sono riposte in questo ragazzo che ha tutto per avere un impatto simile al Nowitzki della Germania primi anni 2000, fosse davvero così con il supporting cast a disposizione in terra baltica si sognerebbe; dopo due stagioni perdenti con i suoi New York Knicks ha sbottato dicendo di voler vincere, farlo - anche se in ambito europeo - potrebbe diventare un segnale importante anche aldilà dell'Oceano sulle sue qualità da leader

CALENDARIO: a Istanbul: 01/09 vs Serbia – 02/09 vs Belgio – 04/09 vs Gran Bretagna – 05/09 vs Russia – 07/09 vs Turchia