Scatta il conto alla rovescia, a Vigevano sale la febbre da All Star Game di Legadue

Presentata la seconda edizione. Il presidente Bonamico e coach Caja: "Vigevanesi appassionati e competenti". Applausi per l'idolo di casa Mario Ghersetti
29.01.2013 18:21 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2255 volte
Ghersetti ai tempi di Vigevano
Ghersetti ai tempi di Vigevano

di STEFANO MIELE


VIGEVANO – Il conto alla rovescia è iniziato. Domenica 3 febbraio al nuovo Palasport di via Gravellona a Vigevano per un pomeriggio torneranno magicamente ad accendersi i riflettori sul grande basket grazie alla seconda edizione dell’All Star Game di Legadue che dopo Riccione farà tappa, appunto, nella città ducale. L’inizio dell’evento clou è previsto per le ore 16.45 (diretta su Raisport 2) ma si comincerà già in mattinata con due clinic tecnici tenuti dai coach delle selezioni Est e Ovest. Dalle ore 10 alle ore 11 la Gianmarco Pozzecco, tecnico dell’Upea Capo d’Orlando e selezionatore della formazione Ovest parlerà dell’uso del pick & roll in attacco e un’ora più tardi Eugenio Dalmasson, coach dell’Acegas Trieste e selezionatore della squadra dell’Est, intrattenendo i convenuti sulla difesa contro il pick & roll. La seconda tappa di avvicinamento al match avverrà alle ore 15.30 quando sport e integrazione solidale si fonderanno grazie alla partita che giocheranno una squadra Special Olympics Italia abbinata alla Polisportiva Sole contro la Cat Special Team Vigevano per promuovere il basket integrato. Delle due formazioni farà parte un trio di azzurri che conquistò l’argento ad Atene 2004: Carlton Myers, Gianmarco Pozzecco e Luca Garri. Alle ore 16.45 palla a due e via all’All Star Game targato Eurobet. Ecco i roster. Per la selezione Est scenderanno in campo Jr Giddens, David Brkic, Michael Jenkins e Juan Fernandez (Centrale del Latte Brescia); Shane Lawal e Mario Ghersetti (Tezenis Verona); Luca Garri e Davide Pascolo (Bitumcalor Trento); Ricky Dontae Harris e Michele Vitali (Biancoblù Bologna); Terrence Roderick (Le Gamberi Foods Forlì); Eric Griffin (Fileni BPA Jesi) e Michele Ruzzier (Acegas Aps Trieste). Questa la risposta della selezione Ovest: Taylor Battle, Otis George, Andrea Benevelli e Mitchell Poletti (Upa Capo d’Orlando); Craig Callahan e Alessandro Cittadini (Sigma Barcellona); Casper Ware, Giancarlo Ferrero e Niccolò Martinoni (Novipiù Casale Monferrato); Keddric Mays (Givova Scafati); Paul Lester Marigney (Prima Veroli); Delroy James e Francesco Guarino (FMC Ferentino). Le wild card sono andate a Mario Ghersetti, beniamino e idolo del pubblico vigevanese grazie alla riconquista della Legadue nel 2009, e Francesco Guarino, tornato in Legadue a sette anni dall’ingresso grazie a Sassari nel 2005. Nell’ambito del match ampio spazio alla gara delle schiacciate, lo Slam Dunk Contest, che vedrà in lizza Giancarlo Ferrero, Shane Lawal, Justin Ray Giddens, Eric Griffin e Delroy James. Della giuria faranno parte, fra gli altri, Edi Dembinski, telecronista di Raisport, coach Attilio Caja, nel ruolo di commentatore tecnico Rai, mentre il presidente sarà un certo Carlton Myers… Tanti gli addetti ai lavori giunti alla sala consiliare vigevanese per presenziare alla presentazione dell’evento. A fare gli onori di casa il sindaco ducale Andrea Sala, l’assessore comunale allo sport Brunella Avalle e il presidente di Legadue, Marco Bonamico. Presenti anche due protagonisti del match come Giancarlo Ferrero e l’idolo dei vigevanesi, Mario Ghersetti. Tanti i nomi del basket nazionale presenti come Tony Cappellari, Pippo Faina, il coach pavese Attilio Caja e l’indimenticata bandiera locale Stefano Albanese, salutato con affetto proprio dal presidente Bonamico. “Sono molto contento della scelta di Vigevano – ha detto il numero uno di Legadue – questa città ha sempre onorato il basket. Ci aspettiamo molto dal pubblico vigevanese che ha sempre mostrato grande passione e competenza verso la pallacanestro. Ho dei ricordi splendidi delle atmosfere infuocate del mitico PalaBasletta. Questa piazza e questo territorio meritano di ritrovare una squadra importante da applaudire in un impianto fra i più belli del panorama nazionale”. Sulla grande passione della Vigevano cestistica si è soffermato anche Attilio Caja: “I vigevanesi sono appassionati di basket, se si pensa che alle partite della squadra di Prima Divisione di solito assistono circa 400 persone. A Pavia questa passione non c’è. Qui oltre alla passione c’è anche un bel palazzetto e allora forse sarebbe il caso, per la prima volta, di unire le forze per costruire qualcosa che rinverdisca i fasti del passato”. 

(C) Riproduzione riservata