I mali del basket, prevenire è urgente...curare dopo è molto più difficile

25.01.2013 11:27 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1247 volte
I mali del basket, prevenire è urgente...curare dopo è molto più difficile

(Giovanni Venuto)* - I gironi di ritorno dei Campionati sono assimilabili ai tempi della raccolta, chi ha seminato bene molto probabilmente raccogliera’ buoni frutti. Fin qui niente di nuovo, ma continuando ad assistere a Societa’ di vertice che hanno gia’ deciso di rinunciare ai loro giocatori stranieri, per mancanza di liquidita’ e direi anche di risultati accettabili, è una delle novita’ negative, frutto dell’assenza di retrocessioni. In verita’ stiamo poi scoprendo che le squadre restate orfane di rinforzi stranieri stanno giocando bene e alcuni risultati sono sino ad ora non sono trascurabili. Il Nuovo Consiglio Federale e le Leghe spero si siederanno prestissimo ad un tavolo di lavoro per correggere, integrare e definire con regole precise e durature, tutti i Campionati Nazionali, Regionali ed anche le competizioni giovanili. Non occorre la RIVOLUZIONE, paventata e mai realizzata dai politici di casa nostra, ma bisogna prendere tutto quanto c’è di buono e buttar via il resto che danneggia le Societa' e quindi l’intera base della nostra Pallacanestro. Il tempo degli orti deve finire, ritagliarsi piccoli spazi di potere all’interno di qualsiasi attivita’ sportiva o di altro genere, porta a risultati molto modesti e di pochissima durata. Il mondo sta attraversando periodi di crisi evidenti in ogni settore e l’unica strada per superare e vincere le difficolta’ resta l’unione e la partecipazione di TUTTI alle scelte che si devono fare; non è un mistero riaffermare che spingere verso l’alto qualsiasi PESO, resta molto piu’ facile se a farlo ci sono piu’ mani e piu’ cervelli. Per finire, desidero dedicare poche righe agli SPONSOR che investono nel BASKET. Premesso che vada fatto un lunghissimo applauso e ringraziamento per cio’ che fanno a favore dello sport, occorre anche ricordare alle societa’ che bisogna restituire alle Aziende una visibilita’ importante e dei ritorni di immagine chiari e tangibili, ergo se all’interno dei CLUB venissero ingaggiati piu’ specialisti e non dei surrogati, raccomandati FACTOTUM, forse i conti delle societa’ non sarebbero in ROSSO PERPETUO gia’ dopo il primo giro di BOA dei Campionati.
 

*coach