Final Eight e campionato: Milano ritorna favorita

05.02.2013 16:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1269 volte
Final Eight e campionato: Milano ritorna favorita

(Carlo Fabbricatore) - Domenica Milano ha vinto agevolmente, 50 e passa punti di scarto, contro Avellino ma non è sicuramente questo risultato che determina il mio pronostico. Da alcune giornate Milano va in transizione e quindi scatena la forza fisica di atleti come Hairston, Fotsis, Langford che prima sembravano correre con il freno a mano tirato. Nessuna delle contendenti ha un pacchetto di giocatori pari ruolo di quella dimensione e fisicità.  Green  ha dato profondità alla manovra diminuendo gli sterili palleggi a centrocampo ed innestando la transizione offensiva. La squadra è così diventata  più pericolosa e produttiva. Finalmente si vede qualche contropiede! E' evidente che adesso questi cambiamenti di ritmo si devono mettere in pratica anche contro squadre più attrezzate. Fenomeno Bourousis : il centro greco sta dominando in attacco sia dentro che fuori area. In difesa può creare qualche problema all'EA7 ma il dividendo che fa pagare agli avversari in attacco crea un saldo estremamente positivo. Praticamente nessun altro club italiano ha un match up difensivo in grado di creargli difficoltà fisiche. Dentro l'area è un fattore e alle sue spalle ci sono altri giocatori che possono creare superiorità dentro l'area come Melli, Chiotti e Radosevic. Vicino a canestro Milano può raccogliere molti falli e i suoi centri hanno buone percentuali nei tiri liberi diventando quindi determinanti. Le guardie stanno migliorando anche se sono il settore dove ci si aspetta un ulteriore salto di qualità. In attacco l'Olimpia sembra aver trovato un buon equilibrio in questa versione  2.0.
La fase difensiva non è stata ancora messa sotto pressione da avversari degni di nota e quindi può essere un'incognita specialmente per la protezione di Green che in  regia è estremamente importante per l'economia della squadra.
Nelle ultime partite si è vista una discreta aggressività in difesa e a rimbalzo.
Un particolare importante è che finalmente sembra che i giocatori si divertano: facce distese e sorridenti. Ricordiamoci che è un gioco e praticarlo con il sorriso sulle labbra aiuta non poco. La squadra ha la consapevolezza di essere la favorita e l'autostima è fondamentale per vincere.
Tutto funziona? E' ancora troppo presto per poter dire con certezza che l'ammalato sia guarito, ma è quasi certamente sulla via della guarigione.
Il mio pronostico sarà come gli oracoli della Sibilla Cumana oppure l'Olimpia darà le soddisfazioni che mancano ai suoi tifosi da tanti anni? Ora la palla passa a staff tecnico e giocatori.

Consigli: Contropiede, contropiede...difesa, difesa...

Massima: Un passaggio smarcante a un compagno vale come un canestro segnato

(c) Ripropduzione riservata